Costi della politica: Marini: "Io so quanto spende il mio Consiglio"

La presidente dell'Umbria, Marini, giovedì mattina ospite sulla trasmissione di Rai 3, Agorà, parla dei costi della politica prendendo spunto dalle note vicende laziali

Catiuscia Marini (foto archivio)

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, giovedì mattina ospite sulla trasmissione di Rai 3, Agorà, parla dei costi della politica prendendo spunto dalle note vicende laziali. Renata Polverini, presidente dimissionaria del Lazio, "poteva non sapere" di come venivano utilizzati i fondi del gruppo Pdl in consiglio? "Io so quello che succede in questa materia nel mio consiglio regionale.-ha risposto la presidente umbra nelle dichiarazioni riportate dall'Ansa-Non sono d'accordo con quanto dichiarato da Polverini, perché so che è il presidente della giunta ad assegnare le risorse al consiglio".

"Nel caso dell'Umbria-continua la numero uno umbra-, quest'anno a fronte dei tagli operati dalla giunta, abbiamo concordato con il presidente del consiglio regionale Eros Brega i tagli da apportare al budget per i costi di funzionamento dell'assemblea. Un'assemblea di cui il presidente della giunta regionale è membro può non sapere, questo sì, come il singolo consigliere spenda queste risorse, ma a livello generale ne è certamente a conoscenza. Anche perché nel mio caso c'è un assessore delegato ai rapporti con il consiglio che partecipa alle riunioni dell'ufficio di presidenza dell'assemblea".

La Conferenza delle Regioni italiane "sta dando un forte impulso alla possibilità di rendere omogenee le spese per la gestione dei gruppi consiliari", dopo la vicenda dell'assemblea laziale, e questo sta avvenendo "proprio partendo dal fatto che già attualmente esistono delle enormi differenze, su questo versante, tra Regione e Regione; ha ribadito la Marini nel corso di Agorà.

Esempi di buone pratiche-"Ci sono anche esempi di buone pratiche che possono essere estese a tutte le Regioni", ha sottolineato Marini, facendo rilevare che "in Umbria la Corte dei conti può accedere alla documentazione sulle spese in questione che va a supporto della finanziaria regionale. Inoltre ci sono norme precise che indicano le attività attuabili utilizzando i fondi dei gruppi: tanto per essere chiari non sarebbe proprio possibile organizzare feste con quei soldi, la Corte dei conti bloccherebbe tutto dopo un minuto".

Precisazioni sui compensi-Infine Marini ha tenuto a sottolineare che un consigliere regionale dell'Umbria "percepisce 6.700 euro al mese, il presidente della giunta 7.405 e in entrambi i casi non ci sono extra o altre integrazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le dichiarazioni dell'assessore Rossi sull'uso delle carte di credito.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento