menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pool di specialisti nelle cure domiciliari anti-Covid a sostegno della Regione

Il consigliere leghista Mancini ha presentato un elenco di professionisti, proponendo la programmazione di audizioni per “trattare in maniera approfondita questo tema di assoluta priorità"

Un pool di specialisti nelle cure domiciliari anti-Covid a sostegno della Regione Umbria. È la proposta lanciata da Valerio Mancini, consigliere regionale della Lega che ha proposto alla presidente della Terza Commissione, Eleonora Pace, la programmazione di audizioni per “trattare in maniera approfondita questo tema di assoluta priorità, alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, oltre a medici, biologi e nutrizionisti, specializzati in materia, di cui ho presentato elenco, disponibili a relazionare in Commissione”. Questo perché "Le cure domiciliari - spiega con convinzione Mancini -, insieme ai vaccini, alle terapie sperimentali con gli anticorpi monoclonali, a quelle con plasma iperimmune e a un’alimentazione sana e corretta, rappresentano un’arma imprescindibile per la battaglia contro il Covid-19”.

Sull'elenco da lui presentato, il consigliere leghista (presidente della Seconda Commissione) precisa che “si tratta di professionisti che da mesi stanno mettendo le loro conoscenze e competenze a servizio di studi nel merito delle cure domiciliari da somministrare ai pazienti affetti da Covid-19. È fondamentale che si utilizzino tutti gli strumenti a disposizione al fine di contenere e arginare la pandemia. Ritengo pertanto che istituire un confronto fattivo sulle cure domiciliari, coinvolgendo professionisti del settore della medicina insieme ai vertici regionali della santità, possa rappresentare un passo in avanti importante e decisivo nella lotta contro il Covid-19”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento