rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica Città di Castello

Coronavirus, la richiesta ufficiale alla Regione Umbria: "Attivare un nuovo punto vaccinale a Città di Castello"

Il sindaco Secondi: "C'è l’esigenza di accelerare sulla vaccinazione anti Covid-19". Individuato l'immobile

Una richiesta ufficiale per attivare un nuovo punto vaccini contro il coronavirus a Città di Castello. Il sindaco, Luca Secondi, scrive a Regione Umbria e Usl Umbria 1: "Abbiamo già messo a disposizione un ulteriore immobile di proprietà comunale nel quartiere Madonna del Latte che soddisfa i requisiti previsti - sottolinea il sindaco - , per cui chiedo a Regione e Usl Umbria 1 di attivare un nuovo punto vaccinale a Città di Castello, garantendo il personale sanitario necessario".

Secondi ribadisce "l’esigenza di accelerare sulla vaccinazione anti Covid-19". Il sindaco sottolinea anche che "gli ultimi provvedimenti del governo sull’obbligo vaccinale per la popolazione over 50 non consentono di perdere tempo – chiarisce Secondi - per cui sollecitiamo ancora Regione e Usl Umbria 1 a prendere le decisioni che assicurino una disponibilità di centri vaccinali e di personale sanitario a Città di Castello e in Alta Valle del Tevere adeguata a consentire ai nostri concittadini di ricevere la somministrazione dei sieri anti Covid 19 nel proprio territorio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la richiesta ufficiale alla Regione Umbria: "Attivare un nuovo punto vaccinale a Città di Castello"

PerugiaToday è in caricamento