menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Tesei in linea con le regioni di centrodestra: "Basta incolpare noi, il Governo cambi sistema"

L'appello della presidente dell'Umbria insieme ai colleghi Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Fontana (Lombardia), Solinas (Sardegna) Spirli (Calabria) e Zaia (Veneto)

"Modificare il sistema di valutazione per determinare il colore di ogni regione con le conseguenti restrizioni anti Covid". È questa la richiesta che fanno al governo in una nota congiunta i presidenti di Regione leghisti Donatella Tesei (Umbria), Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Attilio Fontana (Lombardia), Chtistian Solinas (Sardegna), Nino Spirli (Calabria) e Luca Zaia (Veneto).

Secondo loro il sistema attuale "può avere conseguenze devastanti sulla vita delle persone e sull'economia, come nel caso della Lombardia, quindi è necessario il massimo rigore nell'analisi dei dati. Rinnoviamo la richiesta, dunque, di una revisione immediata delle procedure per affrontare con serenità maggiore una grave situazione. Il governo non può ad ogni problema esimersi da responsabilità e incolpare le regioni. Ci aspettiamo da Conte e Speranza un atto di realismo e maturità nei confronti dei cittadini e delle istituzioni".

Una richiesta di confronto costruttivo quella che i 'governatori' leghisti fanno all'esecutivo: "Il clima degli insulti non fa bene a nessuno. Ribadiamo la volontà di una leale collaborazione su tutti i temi, dai vaccini alle misure per contrastare la diffusione del virus ma ci aspettiamo dall'esecutivo lo stesso spirito e volontà per il bene del Paese e di tutti i cittadini". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento