Politica

Coronavirus, Squarta contro Brusaferro dell'Istituto superiore di sanità: "Ma quale picco, l'Umbria è sanissima"

Il presidente del consiglio regionale: "Il messaggio che è passato, di una Regione a moderato rischio di contagio, ha seriamente compromesso una ripartenza fortemente voluta"

"L’Umbria è sana, a bassissimo rischio di contagio ed è pronta ad accogliere visitatori e turisti". Il presidente del consiglio regionale dell'Umbria, Marco Squarta, promette battaglia - con un post su Facebook - per la questione del report settimanale di monitoraggio dell'epidemia coronavirus condotto dall'Iss. E mette nel mirino il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, per le parole "Tuttavia il piccolo picco in Molise e Umbria è rapidamente rientrato". 

Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta  

Rischio contagio, i dati indicano che l'Umbria è tra i territori migliori nella lotta al Covid: il confronto con le altre regioni

Scrive Squarta: "Nessun picco in Umbria, per la verità, né ieri né oggi. Il messaggio che è passato, di una Regione a moderato rischio di contagio, ha seriamente compromesso una ripartenza fortemente voluta".

Non è finita qui: "E adesso - conclude Squarta - mi aspetto una massiccia campagna di controinformazione, a tutti i livelli, che ristabilisca la verità. L’Umbria è sana, a bassissimo rischio di contagio ed è pronta ad accogliere visitatori e turisti". 

Attacco nazionale all'Umbria nella Fase 2 sui dati Covid. I dati smontati da Campi: "Quale sublime idiozia" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Squarta contro Brusaferro dell'Istituto superiore di sanità: "Ma quale picco, l'Umbria è sanissima"

PerugiaToday è in caricamento