Coronavirus: finita l'emergenza l'ospedale di Foligno torna operativo, ma si accende la polemica

Botta e risposta tra Lega e Pd. Caparvi: "Qualcuno ha voluto mettere la bandierina dove non poteva"

La sanità regionale si appresta a tornare alla “normalità”, riaprendo reparti e servizi ordinari, superando, di fatto, l’emergenza Coronavirus.

“L'ospedale di Foligno sarà il primo in Umbria a tornare pienamente operativo, terminando così la fase dedicata all'emergenza Coronavirus. La decisione della riconfigurazione, parziale e temporanea, era stata presa in sinergia tra il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini e la governatrice Donatella Tesei, come scritto nero su bianco nell'apposita delibera della Regione Umbria dello scorso 23 marzo" affermano il segretario regionale Lega, l’onorevole Virginio Caparvi, il capogruppo Lega in consiglio comunale di Foligno, Riccardo Polli e il segretario Lega Foligno, Mauro Malaridotto.

Un atto che riporta l’ospedale alla sua dimensione quotidiana e che va oltre gli interventi di emergenza. “Un impegno mantenuto nelle modalità previste - proseguono - vista l'attenta ed efficace gestione sul fronte politico sanitario della stessa giunta regionale anche nell’ottica di un potenziamento della struttura. A sbandierare questa scelta come una sorta di vittoria sulla quale avventarsi di corsa nel patetico tentativo di metterci la bandierina, ci ha provato il capogruppo regionale del Pd Tommaso Bori, che in verità non ha fatto altro che riportare l'informazione sui social, col malcelato e furbesco tentativo di appropriarsi in qualche modo di meriti che chiaramente non ha, e non potrebbe comunque avere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Forte la sottolineatura politica dei fatti, soprattutto a conclusione della nota con la citazione dell'ex segretario dell'ex presidente Catiuscia Marini “la quale, giusto per ricordare, si è dimessa proprio alla luce dello scandalo Sanitopoli – conclude la nota - Prendiamo comunque atto del fatto che ad alti esponenti del Pd umbro piace così tanto la nuova politica sanitaria umbra, da far da cassa da risonanza alle decisioni che si stanno adottando”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento