Coronavirus, Matteo Salvini raccoglie le richieste dei sindaci dell’Umbria

Il leader leghista si è confrontato anche nelle ultime ore con Stefano Zuccarini (Foligno), Luca Carizia (Umbertide), Fabrizio Gareggia (Cannara) e Manuel Petruccioli (Giano dell’Umbria)

"Matteo Salvini è sempre in contatto con i sindaci, da nord a sud, e negli ultimi giorni ha moltiplicato messaggi e telefonate per conoscere i problemi e le richieste del territorio nelle settimane di emergenza da Covid19", lo dicono in una nota congiunta i parlamentari e i consiglieri regionali della Lega. Sanvili si è confrontato nelle ultime ore con Stefano Zuccarini (Foligno), Luca Carizia (Umbertide), Fabrizio Gareggia (Cannara) e Manuel Petruccioli (Giano dell’Umbria).

"Un ringraziamento al segretario federale Matteo Salvini - proseguono i leghisti - che fin dall'inizio di questa emergenza sanitaria si è dimostrato sempre vicino e molto attento alle dinamiche del territorio umbro. Ne è ulteriore prova la disponibilità dimostrata nel porre attenzione alle istanze dei sindaci dei Comuni che verranno rielaborate in proposte serie da sottoporre al Governo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per gli esponenti della Lega sarebbe stato auspicabile sentire "questa vicinanza ai sindaci e ai territori anche da parte dell'esecutivo nazionale e invece non è stato così. In questa fase l'Umbria ha dimostrato di sapersi muovere da sola. Così ha fatto la giunta Tesei, nonostante l'invio tardivo e insufficiente di respiratori e mascherine da parte della Protezione Civile, grazie anche allo straordinario lavoro dell'assessore Coletto, il quale ha prontamente predisposto un valido piano sanitario regionale di contenimento del contagio da coronavirus ed elaborato un piano di azione che si è sviluppato anche attraverso la predisposizione di test rapidi e di un ambulatorio mobile per effettuare test a domicilio. Tutto questo senza contare il lavoro encomiabile dei sindaci che operando ogni giorno tutto il giorno si sono caricati sulle spalle il peso dell'emergenza, alleviato solo dalle minime erogazioni nazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento