Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Spostamenti, addio auto-certificazioni: ecco il decreto del Governo. Cosa cambierà dal 18 maggio

Dopo un lungo Consiglio dei Ministri l'esecutivo ha varato le disposizioni che resteranno in vigore fino al 31 luglio: delineato il quadro normativo nazionale all’interno del quale si muoveranno le Regioni con apposite ordinanze

A due giorni dalle riaperture anticipate di bar, ristoranti e servizi alla persona oltre che del commercio al dettaglio, il Governo ha approvato il decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. L'annuncio dopo l'infinito Consiglio dei Ministri di ieri (15 maggio), quando i lavori sono iniziati alle ore 13 e sono stati poi sospesi due volte nel pomeriggio, prima di riprendere alle 22.55 fino alla 'fumata bianca' arrivata oltre l'una di notte.

Le linee guida dell'accordo Governo-Regioni per le riaperture dal 18 maggio: il documento

"Il decreto - si legge in una nota di Palazzo Chigi - delinea il quadro normativo nazionale all’interno del quale, dal 18 maggio al 31 luglio 2020, con appositi decreti od ordinanze, statali, regionali o comunali, potranno essere disciplinati gli spostamenti delle persone fisiche e le modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali".

Ecco i provvedimenti approvati:

SPOSTAMENTI

ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE

SANZIONI

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamenti, addio auto-certificazioni: ecco il decreto del Governo. Cosa cambierà dal 18 maggio

PerugiaToday è in caricamento