Coronavirus, Moio (fratelli d'Italia): "Bene il bonus spesa, ma troppe responsabilità sui sindaci"

Il consigliere nazionale Anci: "Passata la fase critica dell’emergenza sanitaria, serviranno scelte coraggiose e strutturali per salvare i bilanci comunali e rivedere tasse e tariffe locali"

“Ok il fondo per i buoni spesa ma il Governo non crei false aspettative nei cittadini e non scarichi sui Sindaci pesi insopportabili” afferma Alessandro Moio, responsabile regionale enti locali di Fratelli d’Italia e consigliere nazionale Anci.

"Il fondo per i buoni spesa è una misura necessaria per fronteggiare la crisi di questi giorni: è però opportuno che si chiarisca fin da subito che i 4,3 miliardi annunciati sono solo un anticipazione, da parte dello Stato, di soldi dovuti ai comuni e già presenti nei bilanci. Di reale, c’è l’aggiunta di un fondo di circa 400 milioni, che è sicuramente meglio di niente, ma che è del tutto insufficiente a reggere l’urto della crisi economica e sociale già in atto - scrive Moio - In un momento come quello che stiamo vivendo, il provvedimento del Governo è nulla più di una pezza per le urgenze che rende del tutto fuori luogo l’eccesso di enfasi posta nel comunicare il provvedimento, con il rischio di creare false aspettative nei cittadini in difficoltà, e che espone così gli amministratori locali a pressioni sempre maggiori. Per questo Fratelli d’Italia reputa opportuno - anche in Umbria - esprimere la massima solidarietà e vicinanza a tutti i Sindaci ed amministratori, senza distinzione di colore, che stanno spendendo energie preziose e fondamentali a sostegno delle proprie comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta passata la fase critica dell’emergenza sanitaria "serviranno scelte coraggiose e strutturali, sia per salvare i bilanci comunali, che ne usciranno verosimilmente sconvolti da questa situazione, sia per rivedere tasse e tariffe locali che dovranno essere in linea con un contesto economico e sociale post- Covid, che si annuncia particolarmente difficile - conclude Moio - I rappresentanti ed amministratori locali di Fratelli d’Italia sono e saranno ancora di più in prima linea per aiutare artigiani, piccole imprese, settori come commercio e turismo, che rischiano di pagare un prezzo salatissimo al virus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Un'azienda perugina protagonista al matrimonio vip di Elettra Lamborghini sul Lago di Como

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento