Tavolo di crisi, Fioroni e Agabiti alle associazioni di categoria: "La Regione farà la sua parte"

Nella riunione di oggi sono state recepite le istanze del territorio e gli assessori hanno assicurato: "In campo tutte le risorse reperibili"

Una strategia comune contro la crisi economica dovuta all'emergenza coronavirus e al lungo 'lockdown', recependo le istanze del territorio e lavorare in sinergia. Questo l'obiettivo del tavolo di crisi convocato dagli assessori regionali Michele Fioroni e Paola Agabiti con le Associazioni di categoria e di rappresentanza del territorio umbro, che si è riunito di nuovo oggi dopo la sua costituzione nel febbraio scorso.

Usl Umbria 1 nel mirino dei sindacati: "Tagliate le ferie agli 'eroi'. Pronti allo stato di agitazione"

Le associazioni di categoria hanno espresso il loro apprezzamento per i bandi e le misure promosse dalla Giunta regionale durante la fase Covid-19 e la semplificazione dell’accessibilità ai contenuti degli interventi. Le Associazioni di categoria hanno inoltre rappresentato le difficoltà che sta vivendo e che affronterà il territorio regionale. Le criticità emerse, hanno dichiarato gli assessori Fioroni ed Agabiti, per quanto possibile, saranno recepite dalla Regione Umbria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 28 maggio: tutti i dati comune per comune

Michele Fioroni, assessore regionale allo Sviluppo economico, ha affermato che “dopo la fase della tenuta, si apre una nuova fase di confronto con le associazioni di categoria all’insegna della definizione delle nuove traiettorie di crescita e sviluppo per riposizionare la nostra regione lungo la catena del valore”. Paola Agabiti, assessore al Turismo oltre che alla Programmazione europea, ha aggiunto che “la Regione sta mettendo a disposizione del territorio e delle imprese tutte le risorse reperibili per contenere gli effetti della crisi in atto. A partire proprio dalla riprogrammazione dei Fondi europei, grazie alla quale potremo rafforzare ed estendere il sostegno allo sviluppo, all’inclusione sociale e alla filiera del turismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento