Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Regione, il capogruppo di Fd'I, Marco Squarta, rinuncia ai fondi del gruppo: "Restituisco 45mila euro: finanziare progetti legati all'autismo"

L'esponente della destra ha deciso di non spendere i soldi pubblici messi a disposizione del suo gruppo per attività istituzionale

Qualcosa è cambiato dopo inchieste, polemiche e tagli imposti dall'opinione pubblica. I soldi a disposizione della politica, per quanto ancora tanti come ribadito dalla Corte dei Conti dell'Umbria, vengono utilizzati sempre più in maniera trasparente e per fini di informazione sul lavoro portano avanti dai gruppi consiliari in Regione. Poi c'è anche chi - sulla scia della scelta ormai datata del Movimento 5 Stelle di donare una parte dello stipendio alle piccole e medie imprese -  ha deciso di ridare indietro tutti i denari a disposizione del gruppo alle casse regionali specificando però come utilizarli. Stiamo parlando del capogruppo di Fratelli d'Italia, Marco Squarta, che ha annunciato, a legislatura quasi conclusa, di rinunciare a ben 45 mila euro: "Restituirò al Consiglio Regionale oltre 45 mila € di spese di funzionamento non utilizzati.  Sono soldi che avrei potuto usare per la mia attività istituzionale, ma fin dal primo giorno mi sono dato l’obiettivo di non utilizzarli per destinarli a qualcosa di utile per i cittadini. Chiederò che la Regione li assegni a progetti legati all’autismo". Marco ha fatto decisamente bene anche perchè un consigliere regionale che prende 7mila euro al mese... può mettersi a spese proprie di informare i cittadini e pagare di tasca propria certe spese di rappresentanza e consulenza. Ma non tutti lo fanno. Ecco perchè fa clamore questa decisione del capogruppo di Fratelli d'Italia. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, il capogruppo di Fd'I, Marco Squarta, rinuncia ai fondi del gruppo: "Restituisco 45mila euro: finanziare progetti legati all'autismo"

PerugiaToday è in caricamento