menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mario Bocerani

Mario Bocerani

Congresso Pd, Bocerani incassa la prima vittoria: ha riunito la galassia renziana

Il sindaco di Tuoro ha voluto dare un segnale durante la conferenza stampa di presentazione: tutti i renziani in lotta (tra loro) in prima fila come bravi amici pronti a collaborare. Una strategia per contrapporsi alla corrente di Cuperlo che conta su ben tre candidati (Chianella, Rossi e Marinelli)

Se fosse un'auto da Formula Uno sarebbe destinato a partire in prima fila e poi giocarsi il Gran Premio. Anche perchè Mario Bocerani - sindaco di Tuoro - si candida a segretario provinciale del Partito Democratico con l'area dei renziani della provincia di Perugia che alle ultime primarie hanno stravinto contro bersaniani. Bocerani partirebbe in prima fila anche perchè la sua candidatura è stata eccezionalmente unitaria: ha messo insieme tre fazioni che non si amano ma sono per e con Renzi. Ovvero: i guasticchiani (dal Presidente Marco Vinicio Guasticchi), i ginettiani (da Corciano nel segno dell'onorevole Ginetti sponsor Cucinelli) e perugini leonelliani (da Giacomo Leonelli, presidente del Consiglio provinciale).

Insomma Bocerani da Tuoro ha proprio i favori del pronostico all'interno del quartetto di candidati: Chianella (diversamente Cuperliano), Rossi (diversamente bocciano e abbastanza Cuperliano) e Marinelli (ex mariniano attualmente Cuperliano e spera di essere anche boccaliano e anche mariniano). Ecco dunque un altro aspetto che alimenta il pronostico a lui favorevole per la corsa alla segreteria provinciale del Pd: tre cuperliani e un solo renziano. Ma siccome Bocerani non è un'auto da Formula Uno ma un politico che gioca alla politica allora i pronostici contano poco. Tutto può accadere. Tradimenti compresi. 

“Non vogliamo più – ha detto – un partito ripiegato in se stesso, ma rinnovato e aperto che sta tra la gente per capirne le esigenze. Sono per l’inclusione e sono pronto a collaborare con tutte le anime del nostro partito, con un unico punto fermo: il fare!. Il mio modo di amministrare è basato su condivisione, lealtà e spirito di gruppo e questo ha permesso di ottenere importanti risultati sul piano delle opere pubbliche, culturale e ambientale. Per tornare ad avere un PD vincente anche nei nostri territori ci dobbiamo impegnare tutti per “l’Umbria che cambia verso!. Il partito vive un momento difficilissimo: abbiamo perso due terzi dei tesserati. Il mio impegno è di riportarli dentro il Pd senza più ostacoli e ostracismi".

Ma c'è anche il tempo di una stoccata agli altri candidati: Bocerani non è un dipendente pubblico né mai ha fatto un giorno di aspettativa dal suo lavoro. Un modo per dire basta ai famosi "polli di batteria" tanto citati dal Presidente Guasticchi contro coloro che sono stipendiati dal Pd.  

guasticchi-ginetti-leonelli-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento