menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglieri comunali "morosi" anche a Perugia, debiti con il Comune: cinque a rischio

Sorpresa in consiglio comunale, morosi sia in maggioranza che all'opposizione. Lunedì giorno chiave

Maggioranza e anche opposizione. Perugia come Terni? Secondo quanto filtra da Palazzo dei Priori ci sarebbero dei consiglieri comunali con dei debiti non pagati nei confronti del Comune. E il rischio è quello dell'incompatibilità, come dal Testo unico degli enti locali, articolo 63. Per la precisione "Non può ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, consigliere metropolitano, provinciale o circoscrizionale colui che, avendo un debito liquido ed esigibile, rispettivamente, verso il comune o la provincia ovvero verso istituto od azienda da essi dipendenti è stato legalmente messo in mora ovvero, avendo un debito liquido ed esigibile per imposte, tasse e tributi nei riguardi di detti enti". 

Il caso c'è, visto che è all'ordine del giorno della conferenza capigruppo di lunedì. La vicenda ha visto la luce all'inizio di agosto. Sarebbero cinque, sia di maggioranza che di opposizione, secondo i conti fatti dagli uffici comunali, con pendenze varie, alcune da svariate migliaia di euro.

E adesso che si fa? Perché il rischio è l'incompatibilità e la decadenza dei consiglieri in questione (con delibera del consiglio comunale), che al momento dell'elezione hanno firmato una dichiarazione in cui si certifica di non avere debiti e pendenze con l'amministrazione. 

Un nuovo caso Terni, con consiglieri comunali e assessori morosi? Si vedrà lunedì, alla ripresa dei lavori del consiglio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento