menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Renzi continua a tagliare le risorse ai Comuni e io chiudo la porta del Comune per due giorni"

Dura protesta del sindaco Pd, Massimiliano Presciutti, contro il Governo "amico" del Premier e segretario di Partito Matteo Renzi. "L'ultimo provvedimento rischia di far saltare i servizi al cittadino: situazione insostenibile"

"Al grido di basta tagli e basta far pagare sempre ai comuni e ai cittadini", il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti ha annunciato che come forma di protesta nei confronti del Governo il 4 e il 5 aprile il portone di ingresso del Municipio rimarrà chiuso dopo gli ennesimi tagli anche sul ristorno della TASI  2016 che di fatto mettono in ginocchio i Comuni compreso quello di Gualdo Tadino, proprio nella fase di possibile chiusura dei bilanci di previsione.

"Dopo anni di sacrifici e continua revisione della spesa - ha scritto in una nota il sindaco - da parte dei comuni, siamo arrivati ad un punto di non ritorno, il rischio concreto è  quello di non poter più garantire i servizi essenziali per i nostri cittadini. Non si può più tacere di fronte ad un progressivo depauperamento del ruolo e della funzione degli enti locali, unici enti a diretto contatto coi cittadini quotidianamente.In queste condizioni è praticamente impossibile riuscire a programmare interventi e condividere strategie positive per le nostre comunità. E mentre si sbandierano ai quattro venti ed in maniera troppo  spesso disinvolta, termini come innovazione e cambiamento, nei fatti gli unici enti ad essere penalizzati sono i comuni e di conseguenza i cittadini".

Per Presciutti se si vogliono ridurre concretamente gli sprechi non deve pensare di continuare ad accanirsi sulle municipalità, ma si dovrebbe incidere sui centri di costo improduttivi ed inutili che ancora oggi persistono nonostante i proclami in molti ambiti della pubblica amministrazione sovra comunale.

"Chiedo scusa ai miei concittadini - ha concluso il sindaco - per il disagio che subiranno lunedi e martedi prossimo, ma è un’azione di protesta tesa esclusivamente a tutelare i lori diritti e la loro dignità, una protesta ed un’azione che spero riguarderà molti municipi e che dovremo proseguire fino a quando non saremo messi nelle condizioni di svolgere a pieno titolo il mandato che ci è stato affidato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento