Anti-burocrazia: da febbraio il Comune di Perugia accetta pagamenti tramite carta o bancomat

Accordo tra il Comune di Perugia e il Nodo Unico dei Pagamenti, denominato PagoPA, che darà l'opportunità ai cittadini e le imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le pubbliche amministrazioni in  modalità elettronica, scegliendo liberamente il prestatore di servizi di pagamento (es. banca, istituto di pagamento/di moneta elettronica), gli strumenti di pagamento (es. addebito in conto corrente, carta di credito, bollettino postale elettronico) e il canale tecnologico di pagamento preferito per effettuare l’operazione (es. conto web, ATM, mobile). 

Con PagoPA, inoltre, i cittadini potranno conoscere preventivamente i costi massimi dell’operazione da effettuare e contemporaneamente avere garanzia della correttezza dell’importo da pagare, nonché ottenere immediatamente una ricevuta con valore liberatorio.

Allo stesso tempo, le PA potranno velocizzare la riscossione degli incassi, ottenendone l’esito in tempo reale e potendo effettuare la relativa riconciliazione in modo certo e automatico; ridurre i costi e ottimizzare i tempi di sviluppo delle nuove applicazioni online, grazie anche all’utilizzo di soluzioni ed esperienze riusabili e, infine, eliminare la necessità di stipulare specifici accordi con i prestatori di servizi di riscossione. 

La Regione dell’Umbria farà da Intermediario tecnologico per le altre amministrazioni aderenti del territorio regionale, tramite Umbria Digitale Scarl. La Piattaforma di Servizi di Pagamento utilizzata nella regione, denominata PagoUmbria, è presa in riuso dalla regione Toscana e utilizzata anche dalla Regione Lazio e dalla Regione Sardegna e sarà attiva dal prossimo 31 marzo 2016.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’adesione a PagoUmbria permetterà, dunque, un servizio uguale per tutti i cittadini umbri, con la possibilità di fornire agli stessi il “Fascicolo del Cittadino” per poter visionare, in un unico punto, la posizione debitoria e la situazione dei pagamenti nei confronti degli Enti. Le PA aderenti entreranno a  fare parte di un sistema regionale che ingloba una pluralità di Enti, creando le condizioni per ridurre sia il costo dell’operazione che dovrà sostenere il cittadino per effettuare il pagamento sia quello che dovrà sostenere l’amministrazione per la riconciliazione dello stesso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento