Politica

Senato, Modena (Fi) propone commissione di inchiesta su reddito di cittadinanza: "Troppi casi anomali"

Forte aumento del reddito di cittadinanza in questi mesi. Non mancano inchieste e revoche. "Fare chiarezza"

Troppi casi anomali a riguardo del rilascito del reddito di cittadinanza che cresce sempre di più nei numeri e il 70 per cento dei beneficiati è residente al Sud. La denuncia porta la firma della senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena, che tramite una interpellanza propone una commissione di inchiesta per fugare dubbi e individuare furbetti e ambienti compiacenti.

"Secondo i dati Inps più aggiornati nel mese di dicembre 2020 si registrano 1,25 milioni di nuclei familiari beneficiari di Reddito/Pensione di Cittadinanza, con 2,9 milioni di persone coinvolte e un importo medio di 528 euro. C'è un incremento del  3,3% sul mese precedente,  il 65% delle persone coinvolte risiede al Sud e nelle isole. Oltre a questi dati, in crescita,  è tutto da capire quanti e quali siano i cosiddetti falsi negativi, cioè persone che pur avendo i requisiti non hanno fatto domanda, e i falsi positivi, cioè chi invece attraverso delle “sotto-dichiarazioni” percepisce il reddito".

E ancora: "È necessario porre fine a troppi casi « anomali » che percepiscono il RdC: ogni giorno esce la notizia di soggetti denunciati per una indebita percezione - ha concluso Fiammetta Modena membro della commissione giustizia di Palazzo Madama - le forze di maggioranza stanno intorno a tavoli di programma per scrivere una sorta di nuovo contratto, ma continuano ad eludere i nodi veri: c'è solo l’urlo “non si tocca il reddito di cittadinanza”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senato, Modena (Fi) propone commissione di inchiesta su reddito di cittadinanza: "Troppi casi anomali"

PerugiaToday è in caricamento