Regionali 2015, i circoli del Pd perugino al partito: "Solo candidati per il rinnovamento"

"Dopo la dolorosa sconfitta alle amministrative dello scorso anno - sottolinea Giacopetti - il Pd di Perugia è da tempo al lavoro per ripartire, con l'ambizione di costruire un progetto coraggioso e credibile". la richiesta di discontinuità mette a rischio le candidature della Pesaresi e Cernicchi

Discontinuità con il passato nelle candidature. Discontinuità con la passata esperienza amministrativa bocciata dagli elettori nel giugno scorso. Ecco le indicazioni che arrivano da gran parte dei circoli del Pd del comune di Perugia interpellato dalla segreteria comunale in vista dell'assemblea regionale dove si chiuderà la partita della lista per le Regionali 2015. 

Dalla segreteria si affrettano a dire che non sono dichiarazioni che riguardano i singoli - vedi i candidati molto a rischio Andrea Cernicchi e Lorena Pesaresi - ma sono aspetti per volare più alto, per un Pd che vuole riprendersi giorno dopo giorno Perugia e il voto delle Regionali è considerato fondamentale per la "ricostruzione". E' ovvio però che questo giudizio dei circoli complica il cammino di certi candidati che sono legati alla passata esperienza di governo.  

Dal documento dei circoli perugini c'è la necessità che le candidature siano espressione di onestà,  competenza e capacità e che siano rappresentative del pluralismo del Partito Democratico e della comunità che rappresenta. Quindi, la richiesta di saper  interpretare al meglio la voglia di rinnovamento che arriva in via prevalente dai circoli, sapendo che rinnovare non vuol dire rinnegare quanto di buono si è fin qui fatto, come ci si segnala, ma saper coniugare responsabilmente la valorizzazione dello spirito del Pd partito del buon governo con le istanze del cambiamento e la richiesta di discontinuità. 

"Ora sarà compito della segreteria comunale – sottolinea Giacopetti - nella sua piena autonomia e autorevolezza e nella più ampia condivisione possibile delle scelte e delle responsabilità, con un occhio a quanto emergerà, giovedì, dalla direzione del Pd Umbria e conseguentemente a quanto emerso dai territori e al messaggio che gli elettori ci hanno mandato lo scorso giugno, portare a sintesi la discussione intorno ai criteri per le candidature da consegnare al Pd regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento