rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Case popolari, Squarta: "Legge approvata: abitazioni alle donne vittime di violenza, agli anziani, ai disabili, ai genitori soli"

Il presidente del consiglio regionale: "Controlli rigorosi per eliminare gli abusi, revoca dell'alloggio per chi riporta condanne passate in giudicato per alcuni tipi di reato"

"Case alle donne vittime di violenza, agli anziani, ai disabili, ai genitori soli, a chi si trova in effettiva situazione di indigenza. Più poteri ai Comuni, più bandi, in base alle reali esigenze abitative del territorio. Controlli rigorosi per eliminare gli abusi, revoca dell'alloggio per chi riporta condanne passate in giudicato per alcuni tipi di reato. Queste, in estrema sintesi, le novità votate in Consiglio regionale, che riformano le norme sull'edilizia sociale e il diritto alla casa", annuncia il presidente del consiglio regionale, Marco Squarta, in un post Facebok.

"Un diritto che non può considerarsi a tempo indeterminato - ha sottolineato l'esponente di Fratelli d'Italia - ma che deve rispondere a bisogni veri e a requisiti che tengano conto di fragilità sociali, composizione del nucleo familiare e situazioni contingenti che verranno valutate di volta in volta proprio dai comuni. Un'importante riforma che mette al primo posto i diritti senza dimenticare i doveri, che rende le assegnazioni più eque e snelle, che tiene conto della necessità di rigenerazione e ristrutturazione del patrimonio edilizio pubblico e che risponde finalmente alle tante sollecitazioni dei Comuni e dei cittadini. Un lavoro durato mesi che mi ha visto impegnato in prima persona - ha concluso Squarta - nell'affermare l'importanza della casa come base sociale dell'individuo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, Squarta: "Legge approvata: abitazioni alle donne vittime di violenza, agli anziani, ai disabili, ai genitori soli"

PerugiaToday è in caricamento