Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Cartelle da stralciare, Pastorelli (Lega): "La Provincia di Perugia verso il no. Cittadini penalizzati"

“La Provincia di Perugia porterà in aula di consiglio il diniego allo stralcio parziale dei debiti fino a mille euro.
Una scelta della sinistra che penalizza le famiglie già gravate dalla crisi economica in atto": la denuncia porta la firma del capogruppo regionale della Lega Umbria, Stefano Pastorelli. 

"Invito la presidente Proietti e la sua Giunta a fare un passo indietro e operare nell’esclusivo interesse dei cittadini. Con la ‘tregua fiscale’ voluta dal Governo nella legge di Bilancio 2023 – spiega Pastorelli – si prevede la possibilità anche per la Provincia di Perugia di provvedere allo stralcio parziale degli interessi e delle sanzioni sulle cartelle esattoriali, che in prevalenza riguardano tributi locali, violazioni al codice della strada, violazioni di natura ambientale e tassa di circolazione e Rc auto, per i debiti fino a mille euro contratti nel periodo 2000-2015". 

"A quanto pare - ha continuato il capogruppo regionale - la Proietti non procederà in questo senso a causa delle difficoltà di bilancio della Provincia di Perugia, una condizione causata esclusivamente dai partiti che la Presidente oggi rappresenta. Ancora una volta saranno quindi i cittadini e le famiglie umbre a dover pagare per gli errori amministrativi e per i debiti della sinistra”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelle da stralciare, Pastorelli (Lega): "La Provincia di Perugia verso il no. Cittadini penalizzati"
PerugiaToday è in caricamento