rotate-mobile
Politica

Bollette da incubo, le proposte del Pd di Perugia contro il caro energia: "L'azione locale è fondamentale"

Cristofani: "Proposte molto concrete e vogliono essere un contributo per uscire dal letargo che viviamo da troppo tempo in questa città"

Bollette da incubo per i cittadini. Bollette da incubo per le aziende. Bollette da incubo anche per gli enti. Il Pd di Perugia mette sul tavolo un pacchetto di proposte, firmato insieme al professor Francesco Castellani del dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia, contro il caro energia, "perché l’amministrazione comunale “promuova, faciliti, veicoli progetti di riconversione e autoproduzione energetica". E Cristofani promette: "Questa è solo una prima tappa del nostro percorso propositivo. Ci saranno presto altre proposte”. 

L'obiettivo per pacchetto dem è "combattere il caro-bollette e la povertà energetica". Il segretario comunale del Pd di Perugia, Sauro Cristofani, sottolinea: "Abbiamo messo insieme aspetto politico, tecnico e istituzionale. Anche il Comune di Perugia - ha sottolineato Cristofani - può fare molto, è soggetto autorizzatore, può promuovere e mettere insieme istanze e attori. Ma servirebbe un Comune dinamico e sensibile. Le proposte del Pd, elaborate col contributo del professor Francesco Castellani, sono molto concrete e vogliono essere un contributo per uscire dal letargo che viviamo da troppo tempo in questa città". 

Per il professor Castellani "dobbiamo pensare globalmente e agire localmente e le amministrazioni hanno in mano lo scettro dell’azione locale. Con poche azioni possiamo dare un contributo significativo". Alcuni esempi: "Mettere a disposizione spazi pubblici nelle zone industriali dove realizzare infrastrutture per il fotovoltaico, praticare un’azione diffusa per agevolare i cittadini in forme di autoproduzione, aumentare le colonnine per la ricarica di veicoli elettrici nel centro storico, sfruttare i salti del fiume Tevere nelle aree dei Ponti". 

“Il nostro obiettivo - conclude la capogruppo dem Sarah Bistocchi è contribuire alla lotta contro la povertà e la dipendenza energetiche. Strumento utile, a livello locale, sono senza dubbio le comunità energetiche: “dove sono nate, come a Castiglione del Lago o a Narni, funzionano e portano benefici diffusi e riduzione dei costi, anche di quelli a carico delle amministrazioni. È bene che i comuni non rigettino o ignorino questi temi, che non possono non rientrare tra le grandi priorità dell’azione amministrativa. L’auspicio è che dalla giunta perugina ci sia attenzione al futuro della città".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette da incubo, le proposte del Pd di Perugia contro il caro energia: "L'azione locale è fondamentale"

PerugiaToday è in caricamento