Carabiniere ucciso a Roma, scontro Bori-Zaffini. "Odiatore stipendiato da noi" "Zecca... noi dalla parte dell'Arma"

Lo scontro è avvenuto questa mattina sulle rispettive pagine di Facebook. Lite mediatica con tanto di colpi bassi ammessi...

"Odiatori di professione (con un lauto stipendio pagato da noi)". Disse l'ex consigliere comunale Pd, Tommaso Bori. "Tu, piccolo, inutile starnazzante consigliere": Rispose il senatore di Fratelli d'Italia. E ancora da sinistra: "Totale mancanza di senso delle istituzioni (e della decenza)...passerà senza lasciare traccia nella cronaca, figuriamoci nella storia". La replica da destra: "Mentre le “zecche” come lui scrivevano ACAB sui muri e i parlamentari comunisti abolivano il reato di vilipendio, io, Noi, stavamo, come staremo sempre, dalla parte dei servitori dello Stato in divisa e non dalla parte degli assassini di qualunque nazionalità!". Lo scontro è avvenuto questa mattina sulle rispettive pagine di Facebook. Motivo del contendere: il tragico omicidio del carabiniere ucciso da due studenti americani e non da due nord-africani come si era pensato, a causa di una testimonianza mendace, e scritto in un primo momento. 

bori-commento-1-2

zaffini-lite-bori-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento