rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Politica

Cantieri sulla Perugia-Bettolle, la storia infinita del viadotto Genna: si ricomincia da capo

Interrogazione di Squarta (FdI), la Regione Umbria ammette: "Nuovo progetto di Anas, in corso le verifiche per l'affidamento degli appalti"

L'eterno ritorno dell'uguale. E cioè i cantieri sulla Perugia-Bettolle. Il viadotto Genna, nello specifico. E adesso la Regione Umbria ammette che c'è qualcosa che non va. A sollevare il caso è Marco Squarta, portavoce del centrodestra in consiglio regionale. La sua interrogazione porta alla luce la (tremenda) verità per gli automobilisti di Perugia: i lavori vanno rifatti da capo. 

"Per risolvere definitivamente le problematiche evidenziate, Anas ha redatto un nuovo progetto avviando le procedure di aggiudicazione dei lavori, al momento sono in corso le attività di verifica per l’affidamento". Parola dell'assessore regionale Giuseppe Chianella.

E questa è una parte della risposta alla 'domanda' di Squarta, che in aula, durante il question time, ha presentato così la sua interrogazione: "I lavori per l’ammodernamento della Perugia-Bettolle si protraggono ormai da tre anni. È arrivato il momento che Anas ci dica chiaramente quanto dureranno questi lavori a intermittenza, per quanto tempo ancora i cittadini dovranno subire i pesanti disagi al traffico e quanto costano questi interventi".

E ancora: "La Perugia–Bettolle, nonostante i massicci interventi, presenta un manto stradale fatto di ricorrenti rattoppi che sembrano delineare soluzioni temporanee che non garantirebbero né la sicurezza degli automobilisti né la tenuta delle bitumature per il lungo periodo".

Di più: "Per questo vorremmo sapere dalla Giunta regionale per quale motivo non si riesce a terminare i lavori e quanto questi dureranno, vista l’imminente ripresa delle attività lavorative e scolastiche che comporterà un aumento inevitabile del traffico, già pesantemente compromesso in questi giorni. Lavori che, ovviamente, devono garantire la sicurezza dei viadotti. Non è possibile continuare con una programmazione così”. 

Ed ecco la seconda parte della risposta dell'assesore Chianella, che ha spiegato il perché di rattoppi e ritardi: "Sulla questione, i lavori in capo ad Anas si sono protratti per una serie di motivi. Anas ha attivato un contenzioso rispetto alla realizzazione di questi lavori, contestando alla ditta una cattiva esecuzione dei lavori di sostituzione delle barriere laterali del viadotto Genna e relativamente alla presenza di diffusi dissesti sul piano in corrispondenza delle campate interessate. Nelle more della conclusione del contenzioso, Anas ha però periodicamente eseguito interventi di ripristino localizzato dello stesso piano viabile eseguendo i lavori anche di notte per limitare i disagi". 

E poi c'è la questione dei costi e quella dei tempi. La risposta sfuma: "Per quanto concerne i tempi  - ha spiegato Chianella - potremo essere più precisi in un’altra prossima occasione. I costi relativi alla nuova progettazione e quelli relativi all’esecuzione dei lavori saranno addebitati all’impresa che ha originariamente eseguito l’intervento. l’interlocuzione di questo assessorato con Anas è costante e saremo pronti a dare informazioni su ogni sviluppo della situazione”. Come Pappalardo: ricominciamo. E per la cronaca, Eurochocolate è in arrivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri sulla Perugia-Bettolle, la storia infinita del viadotto Genna: si ricomincia da capo

PerugiaToday è in caricamento