menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo studentato a San Bevignate, i "civici" chiedono la chiusura del cantiere: "E bonificare l'area..."

La richiesta arriva direttamente dai consiglieri comunali Angela Leonardi e Franco Ivan Nucciarelli

E ora fare presto a chiudere per sempre il cantiere-progetto "vergogna" davanti a San Bevignate. E non solo: ripristinare quanto prima lo scempio fatto (in parte) all'area con ruspe e abbattere le recinzioni. E' questa la richiesta che arriva direttamente dai consiglieri comunali Angela Leonardi e Franco Ivan Nucciarelli, eletti entrambi nelle liste che hanno appoggiato la candidatura di Urbano Barelli e poi confluiti in maggioranza per appoggiare il sindaco Andrea Romizi.

I due consiglieri civici, hanno presentato nel marzo del 2017 un ordine del giorno per far tornare inedificabile l’area. Con questo atto hanno ribadito l’impegno preso in campagna elettorale e cioè che l’area interessata, ancora recintata, sia ripristinata e riconsegnata al paesaggio cittadino. "In questa maniera - hanno dichiarato - si ripristinerà anche lo storico sentiero delle lavandaie, il cui percorso era stato modificato per lasciare spazio al cantiere e si metterà fine ad un’ annosa vicenda, che troppo a lungo ha preoccupato la città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento