Politica

Caccia in Umbria, approvato in commissione il calendario venatorio 2021-22: l'opposizione non vota

Chiesta all'Ispra una deroga per il divieto di caccia nei valichi di Bocca Trabaria, Fossato di Vico e Passo Carosina

Continua a far discutere in Regione il calendario venatorio umbro 2021-22, con la Terza commissione consiliare presieduta da Eleonora Pace che a maggioranza ha dato parere favorevole, indicando però un rinvio alla stagione 2022-23 per il divieto di caccia nei valichi di Bocca Trabaria, Fossato di Vico e Passo Carosina, previo parere favorevole dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). Per evitare disomogeneità tra territori, visto che non si sa ancora se la Regione Marche osserverà il divieto di caccia nei valichi per proteggere la fauna migratoria, è stata infatti chiesta una deroga specifica.

Non hanno partecipato al voto i consiglieri di minoranza Bettarelli, Bori (Pd) e Fora (Patto Civico), con quest'ultimo che ha visto respingere dalla comississione la richiesta di un’altra votazione per dare parere favorevole senza l’indicazione sui valichi, per evitare che non siano coerenti con le indicazioni dell’Ispra e demandando alla Giunta le opportune conclusioni.

L’assessore Roberto Morroni ha spiegato che, dopo le richieste dei consiglieri della Lega, segnatamente del capogruppo Stefano Pastorelli e di Valerio Mancini, è stata inviata una lettera all’Ispra per chiedere la deroga sull’indicazione dei tre valichi montani in questione dove, secondo quanto previsto dal Piano faunistico venatorio, non si dovrebbe cacciare per un raggio di mille metri nel rispetto delle migrazioni dell’avifauna. In caso di parere contrario dell’Ispra, comunque non vincolante, il calendario venatorio potrebbe infatti essere esposto ai ricorsi delle associazioni di tutela della fauna selvatica, come già accaduto alla Regione Lombardia, con possibilità di impugnazione dell’atto e di sospensione della sua validità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia in Umbria, approvato in commissione il calendario venatorio 2021-22: l'opposizione non vota

PerugiaToday è in caricamento