menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dura contestazione al Ministro Boschi e al Pd: l'ira dei risparmiatori traditi della Banca Etruria

Dura contestazione di un gruppo di risparmiatori della vecchia Banca Etruria a Perugia nel giorno dell'arrivo del Ministro Boschi

"Ladri, ladri, ladri". E ancora: "Non votate più il Pd, non votate più il Pd". Non sono tanti ma sono agguerriti i rappresentanti dei risparmiatori della  vecchia Banca dell'Etruria che hanno raggiunto Perugia nel giorno in cui il Ministro Boschi - i cui familiari hanno gestito e rappresentanto la banca aretina - raccoglieva centinaia di fedelissimi del partito al Teatro Pavone. Scatenato un toscano che armato di megafono ne ha dette di tutti i colori al Ministro e al premier Matteo Renzi. Ha ricordato che la sua famiglia, con il salvataggio della Banca, hanno perso qualcosa come 75mila euro di risparmi. "La mi mamma non comprava neanche un gelato per risparmiare... questi soldi se li sono rubatti in una notte. Vergogna".

E giù insulti di tutti i tipi al Ministro e Renzi definito un burattino o al massimo un venditore di piatti al mercato rionale. Al gruppo dei risparmiatori si sono uniti anche i contrari alla riforma del Senato - il comitato del no al referendum contistuzionale di ottobre - e i partiti di Sinistra Italia e di Rifondazione Comunista. Proteste anche dalla Lega Nord ma nell'area della Banca d'Italia in Piazza d'Italia. Amarissimo ma significativo il cartello di un risparmiatore tradito: "I nostri risparmi si sono persi nei Boschi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento