Politica

Disturbi dell'autismo e del neurosviluppo, il presidente Squarta chiede subito una legge regionale

Per l'esponente di Fratelli d'Italia e a capo dell'Assemblea legislativa "è doveroso offrire risposte concrete alle famiglie".

“Un appello a tutte le forze politiche affinché venga affrontata in Aula la questione legata ai disturbi dell’autismo e del neurosviluppo” viene promosso dal presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta.

L’esponente di Fratelli d’Italia auspica che “entro dicembre venga approvata una legge regionale sul tema. E’ un argomento che ho particolarmente a cuore e nel quale credo molto in quanto non esiste ancora un testo di questo genere in Umbria - spiega Squarta - ma soprattutto perché ritengo doveroso offrire risposte concrete alle famiglie, purtroppo sempre più numerose, che hanno bisogno di aiuto. L’obiettivo è quello di favorire le persone affette da disturbi del neurosviluppo e dello spettro autistico e proprio per questo è importante un consenso politico trasversale. In questo modo - rimarca il presidente - la nostra Umbria avrebbe tutte le carte in regola per diventare un modello per le altre Regioni italiane”.

Squarta insiste poi sull’importanza “dell’approvazione della legge in tempi brevi, per intraprendere un cammino che conduca in direzione di una vera e propria svolta culturale capace di offrire una prima risposta alle sempre più numerose famiglie in difficoltà che, loro malgrado, si ritrovano a dover fare i conti con patologie in rapida crescita, che richiedono attenzione e qualità di intervento. Queste problematiche - conclude Squarta - sono state sollevate durante il confronto da me svolto con varie associazioni ed iniziato nel corso della precedente legislatura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disturbi dell'autismo e del neurosviluppo, il presidente Squarta chiede subito una legge regionale

PerugiaToday è in caricamento