menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La destra umbra ridotta a "coriandoli" trova un pensatoio nel nome di Luciano Laffranco

Divisa, indecisa, in crisi di identità e peggio ancora con pochi voti: il popolo della destra post-Fiuggi prova a ritrovare una classe dirigente e salvaguardare il suo "vissuto". Presentata l'assessocazione culturale e politica intitolata all'uomo che inventò Alleanza Nazionale

La destra divisa e fatta a coriandoli sullo scacchiere della politica nazionale potrebbe aver trovato una piccola casa comune dove conservare il patrimonio storico e chissà forse anche un rilancio del movimento in genere. La nascita dell'associazione Politico Culturale Luciano Laffranco - ufficializzata questa mattina 9 novembre - potrebbe essere l'occasione giusta: intanto oggi nel nome di quel Laffranco - che inventò insieme a Tatarella la destra moderna post-missina - c'erano i potenziali scissionisti del Pdl (il segretario provinciale Massimo Monni), i lealisti berlusconiani (Girlanda), molti ex alleanza nazionale e il gruppo di Fratelli d'Italia e anche componenti della Destra di Storace. Tutti pronti ad aderire alla associazione che sarà diretta da Pietro Laffranco, onorevole Pdl e figlio di Luciano. 

"L'associazione nasce anche per preservare ed evidenziare il patrimonio politico e culturale, le idee e i progetti che uno degli storici dirigenti della destra italiana aveva lasciato. In una situazione politica in cui la destra è frammentata in mille rivoli, la nostra associazione vuol essere anche un luogo di riflessione ma anche dove far crescere i giovani dirigenti che si richiamano ai valori della destra italiana - diversa profondamente dai conservatori del resto del mondo - al di là dei partiti e movimento a cui si è aderito". Potrebbe essere anche l'embrione di un nuovo partito che a livello locale possa dare linfa ad un centrodestra in caduta libera per via delle sorti di Silvio Berlusconi.

Il consigliere comunale Carlo Castori - tesoriere dell'associazione - ha parlato di Luciano Laffranco quale esempio di "politico trasparente che stava in mezzo alla gente". "Ognuno - ha aggiunto Castori parlando della parte economica dell'Associazione - può versare una quota in base alle proprie disponibilità, e quanto versato sarà infatti pubblicato su facebook alla fine di ogni anno con nome e cognome, oppure, su richiesta, con le sole iniziali".

L'associazione Luciano Laffranco ha già previsto un fitto programma di appuntamenti: 
- 30 novembre 2013 – convegno pubblico: “La destra politica nel nostro tempo”
- 10 febbraio 2014 Perugia – celebrazione della ricorrenza delle Foibe con incontro pubblico rivolto agli studenti di Perugia in collaborazione con il Comitato 10 Febbraio
- Maggio 2014 – convegno pubblico “Droga, male assoluto” in collaborazione con l’associazione Alleanza Universitaria
-  Luglio 2014 – convegno pubblico “L’identità nazionale nell'Europa della BCE”
- 16 ottobre 2014 – manifestazione in ricordo di Luciano Laffranco
- 9 novembre 2014 - celebrazione della caduta del muro di Berlino e del Comunismo
In più, annualmente, l’associazione organizzerà la presentazione di libri particolarmente meritevoli nell'ottica della promozione dei valori della destra politica e dell’identità nazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento