menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assisi fuori da Unesco? Ricci pronto a chiedere 2 milioni di euro a Mentana...

Il tutto parte da un servizio andato in onda il 2 luglio nel Tg de La7, il Comune di Assisi ha inviato una richiesta di rettifica anche alla rivista 'Altraeconomia' di smentire in seguito al possibile rischio per il riconoscimento Unesco

"Se esco dall'Unesco" questo il titolo di copertina di un servizio della rivista Altraeconomia, poi ripreso dal tg di La7 che ha fatto infuriare il sindaco di Assisi Claudio Ricci che attraverso i propri legali, ha inoltrato al tg di Mentana e alla rivista una richiesta formale di smentita in seguito all'affermazione  "il nuovo piano eegolatore di Assisi porterebbe le abitazioni fin sotto la Basilica di San Francesco", mettendo a rischio il riconoscimento Unesco.

Per il comune di San Francesco ovviamente tale dizione "non é corrispondente ai fatti e sono totalmente infondate" in quanto, precisa il comune: "le aree inedificabili (zone di protezione Buffer) rimangono 'immutate' ed anzi vengono ampliate le zone di tutela con linee guida di restauro del paesaggio nel il piano di gestione Unesco. L'Unesco, anche nell'ultimo Comitato in Cambogia, non ha 'eccepito nulla al Sito Assisi', come dimostrato dai documenti ufficiali che, anzi, viene spesso preso a modello".

I legali del Comune, qualora non arrivassero le "adeguate smentite" in tempi rapidi, procederanno con "le denunce legali di tutela" e la richiesta di risarcimento danni valutabile in 2 Milioni di euro. Peraltro sul nuovo Piano Regolatore di Assisi, oggetto spesso di comunicazioni numeriche (planimetriche e volumetriche) non corrispondenti ai "fatti attualmente in essere", si procederà, d'ora in poi, con analoghe azioni legali, fanno sapere dall'amministrazione assisana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento