Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Amministrative ad Assisi| Civico, manager e con un programma chiaro: Marco Cosimetti è l'anti-Proietti

Il 45enne ha già ottenuto un risultato non facile: l'unità del centrodestra che in città non era scontato

Parola d'ordine principale: civico. Seconda parola d'ordine per la campagna elettorale: un manager prestato alla politica. Un uomo talmente estraneo alla politica che ha unito un centrodestra che ad Assisi si era riuscito a spaccare anche in tre gruppi. Sono queste le caratteristiche e i primi meriti del candidato a sindaco Marco Cosimetti, 45 anni, il volto nuovo della politica della città di San Francesco e che ha accettato di essere il capitano della coalizione formata da Lega,  Fratelli d’Italia e Forza Italia, una lista civica del sindaco, Cambiamo con Toti.

E non finisce qui: "siamo disposti a dialogare anche con altre forze politiche e civiche". Il centrodestra unito - e quindi competitivo persino per il secondo mandato della civica di centrosinistra Stefania Proietti - era la condizione primaria per far scendere in campo Cosimetti. Nella giornata della presentazione ufficiale ha voluto subito rivolgere dei messaggio ai suoi concittadini mettendo in primo piano il programma in fase di perfezione: “Dobbiamo essere i primi a uscire da questa crisi: basta piangerci addosso, è necessario trovare soluzioni per il futuro, con la consapevolezza che nulla sarà più come prima. La crisi, per questo, può essere un’opportunità e dobbiamo essere in grado di non farci trovare impreparati a nuovi scossoni. Non si può pensare di vivere di solo turismo, ma serve una forte domanda interna, insieme alla capacità di essere attrattori per i Comuni vicini e per il resto della regione”.

Parlando di altri punti del programma, Cosimetti ha evidenziato come “sia necessario puntare sulla riqualificazione urbana e degli edifici, evitando nuove costruzioni, ma puntando a un ‘consumo zero’ del suolo”, così come di investimenti “sulla formazione universitaria e post universitaria” e di una crescita “omogenea tra città e frazioni, che non devono essere lasciate indietro”.

GLI ALLEATI POLITICI - Tutti pazzi per Marco Cosimetti, non a caso è l'unico al momento cadidato sindaco ufficiale per la tornata elettorale in Umbria. Per il segretario regionale della Lega, Virgionio Caparvi, con Cosimetti e l'appoggio della Giunta regionale

“Assisi tornerà la capitale del turismo e della religiosità di questa regione”. Per l’onorevole Emanuele Prisco, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia: “Assisi è un Comune chiave in Umbria e in Italia. Ma alla città serve un cambio di passo: per questo abbiamo scelto un manager che sappia gestire i conti della città, l’indebitamente creato dall’attuale amministrazione, il cui rischio è quello di un innalzamento delle tasse e di una riduzione dei servizi”.

La senatrice Fiammetta Modena, responsabile regionale degli enti locali di Forza Italia, ha invece sottolineato come “Cosimetti interpreta a pieno l’uomo del fare tipico del centrodestra. Forza Italia lo vuole come guida della città in un momento particolarmente delicato, dove un sindaco porta sulle sue spalle una pietra molto pesante in nome del bene della sua collettività”.
-- 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative ad Assisi| Civico, manager e con un programma chiaro: Marco Cosimetti è l'anti-Proietti

PerugiaToday è in caricamento