menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giubilei vs Arcudi, i civici si ribellano: "Gli elettori hanno premiato Nilo e affossato te. Eri alleato con ex Forza Italia e fai la morale?"

Se Giubilei minaccia opposizione durissima qualora il consiglio comunale scegliesse mister mille preferenze alla guida dell'assemblea, Perugia Civica risponde e svela la doppia morale su alleati dal passato "scomodo"

L'ennesimo affondo dell'ex candidato a sindaco Giuliano Giubilei contro Nilo Arcudi, papabile futuro presidente del consiglio comunale di Perugia, reo di essere passato dal centrosinistra all'inclusiva coalizione del sindaco Romizi, stavolta ha scaldato gli animi non tanto del diretto interessato ma del gotha di Perugia Civica, la lista civica laica e formata da indipendenti che ha preso il 6,2% mettendo dietro Forza Italia e le civiche di Giubilei. Una risposta a stretto giro di posta è stata inviata da fonti vicino a Perugia Civica. 

COMUNE DI PERUGIA, Giubilei contro Arcudi: "Riciclato, no alla presidenza del consiglio comunale"

"Ancora una volta  il candidato a sindaco meno votato del centrosinistra nella storia di Perugia si scorda di mettere la maschera quella rassicurante di moderato, mostando il proprio volto di falco di una sinistra polverizzata nelle urne dagli elettori. Con linguaggio volgare e aggressivo, nonostante la chiusura della campagna elettorale, offende un eletto dal popolo perugino e  minaccia chissà quale rappreseglianze se un consiglio comunale, liberamente votato, scegliesse alla guida dell'assemblea il consigliere comunale Nilo Arcudi. Questo modo di fare non ci appartiene: nel nostro mondo ci sono avversari e non nemici, ci sono confronti e non scontri beceri. A Giubilei hanno già risposto gli elettori: sconfitto al primo turno, umiliato con una percentuale di voti la più bassa della storia del centrosinistra, senza alleati tanto da inventarsi delle liste civiche nemmeno complete nel numero dei condidati.  Mentre la scelta di Nilo Arcudi è stata avallata dal popolo sovrano: oltre mille preferenze, ancora una volta uno dei più votati a Perugia".

Sempre da fonti vicino a Perugia Civica arriva anche questa provocazione: "Giubilei fa la solita doppia morale dei comunisti mascherati da moderati: considera Arcudi un impresentabile, ma per tutta la campagna elettorale si è fatto vedere e fotografare con l'ex consigliere comunale ed ex consigliere regionale prima di Forza Italia e poi del Pdl Massimo Monni, suo grande sostenitore tanto da aver contribuito alla lista socialisti-popolari-civici. Due pesi e due misure: ecco perchè gli elettori hanno scelto Romizi e non Giubilei". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento