menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alta velocità a Perugia, altri passi in avanti: c'è il sì del consiglio comunale

Approvato all'unanimità l'ordine del giorno per far arrivare il Freccia Rossa a Perugia: "Non è un sfida impossibile"

Passi in avanti per per portare un collegamento a Perugia con l'alta velocità. E' stato infatti approvato all’unanimità dal consiglio comunale l’ordine del giorno dei Capigruppo consiliari che chiede all’esecutivo di farsi portavoce in regione al fine di attuare l’ipotesi di far partire e arrivare il Frecciarossa da/a Perugia, facendo arretrare la partenza del treno delle 6,11 da Arezzo ed estendendo, invece, per il ritorno, la corsa in partenza da Milano alle 19,30 fino al capoluogo umbro.

Nel ricordare la discussione e votazione unanime in III Commissione, il Presidente Cenci  ha sottolineato come l’approvazione unanime di questo atto da parte del consiglio sarebbe un segnale forte per Trenitalia che, come risulta da una lettera inviata alla stessa commissione, sostiene che questa ipotesi non sarebbe conveniente.

Per il capogruppo di Forza Italia Perari l’argomento merita una particolare attenzione, anche perchè altri consigli comunali stanno attendendo la votazione dell’assemblea perugina. “Viste anche le aperture da parte della regione -ha sottolineato- mandare sul tavolo di un ministro un documento votato all’unanimità da un consiglio comunale è fondamentale,  per questo chiedo che il Sindaco si faccia portavoce autorevole di questa proposta.”

Dal canto suo il Sindaco Romizi ha tenuto a ringraziare i consiglieri per la responsabilità che hanno dimostrato con questo ordine del giorno, su un tema di carattere strategico per la regione, da portare avanti in maniera convinta e unanime. “Questa ipotesi -ha spiegato- è nata a seguito di un mio colloquio con il Sindaco di Arezzo e abbiamo interessato subito la regione. Non è un sfida impossibile.”

Per la capogruppo M5S Rosetti non si tratta solo di far arretrare o estendere una corsa del Frecciarossa, ma soprattutto della capacità di un capoluogo di regione, che è tra i pochissimi ad essere esclusi dall’Alta velocità, di non restare isolato. “C’è una volontà politica di non far sviluppare questa regione -ha detto- per mantenere il controllo sulle persone. Ma stiamo scivolando pericolosamente verso un punto di non ritorno, dal quale sarà difficile la ripresa. Anche Rosetti ha quindi invitato il Sindaco ad interloquire con la regione in maniera autorevole e decisa per far uscire la regione dall’isolamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento