rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Continua lo "scontro" politico sull'Alta Velocità: "La Regione rinunci al sogno inutile della nuova stazione"

Fratelli d'Italia compatto contro l'assessore regionale Chianella che continua a mettere in secondo piano l'altro progetto. "E' l'unico a costo zero e che si può fare subito... altro che la costosa e impossibile stazione toscana-umbra"

La destra perugina non ne vuole sentire parlare della stazione della Media Etruria per aggangiare l'Umbria, seppur in territorio toscano, l'Alta Velocità dei treni. Un progetto che, secondo loro, se portato avanti rischia di far passare troppo tempo lasciando a bocca asciutta i pendolari di casa nostra penalizzando inoltre anche il settore turismo. L'unica certezza, in fatto di tempi e costi, per loro è lo spostamento a Perugia del Frecciarossa che ad oggi parte la mattina presto e torna la sera da Arezzo in direzione Milano e vice-versa. 

Il capogruppo di Fratelli d'Italia, Marco Squarta, si dice “sconcertato dalle parole dell'assessore Chianella dalla quali emerge come la Giunta perseveri nella scelta della Media Etruria e valuti il Frecciarossa solo come un'eventualità in attesa della costruzione della stazione in Toscana”. Squarta ribadisce che c'è una sola via al momento praticabile: “Per portare l'alta velocità in Umbria basterebbe sostituire il treno 'Tacito', che collega Terni con Milano in 5 re e 40 minuti, con un Freccia rossa, che può viaggiare sugli stessi binari e impiegherebbe 3 ore”.

Sulla stessa linea anche il capogruppo della destra in consiglio comunale, Mignini, che ha ricordato alla Regione la decisione presa dal consiglio comunale di Perugia e dalla giunta guidata da Romizi: “Anche l’intero Consiglio Comunale di Perugia ed il Sindaco Romizi in primis si sono mobilitati per chiedere alla Regione, a Trenitalia ed al Ministero dei Trasporti di far uscire definitivamente l’Umbria dallo stallo e dall’isolamento che per decenni hanno penalizzato il nostro turismo e la nostra economia, sposando in pieno la proposta del Freccia-Tacito, ipotesi che consentirebbe, ad esempio, un collegamento Perugia-Milano in sole 3 ore, dimezzando gli attuali tempi di percorrenza e utilizzando gli attuali binari.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua lo "scontro" politico sull'Alta Velocità: "La Regione rinunci al sogno inutile della nuova stazione"

PerugiaToday è in caricamento