A Bastia è emergenza vandali, anche il Palazzetto preso di mira. Il Sindaco: "Tolleranza zero, cittadini segnalate"

L'appello del primo cittadini ai giovani perbene e alle famiglie

Il sindaco Lungarotti

E' emergenza vandali a Bastia Umbra. Danni in serie e tanta rabbia non solo sui social ma anche da parte del sindaco Paola Lungarotti che ha dichiarato tolleranza zero per gli autori di tali gesti sconsiderati e a carico della comunità. Il bollettino quotidiano sulle azioni dei vandali è aggiornato direttamente dal primo cittadino: questa notte dei vandali sono entrati dentro il Palazzetto dello Sport, allagato tutti i bagni, il piano gioco e rotto due porte. Ulteriori manomissioni sono state fatte anche in luoghi privati. Pochi giorni prima un "gruppo di ragazzini" si sono arrampicati sul tetto del palazzetto dello Sport di Bastia Umbra; altri invece hanno creato scompiglio ai Giardini "Lucio Castellini" di via Marconi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi rivolgo ai concittadini e alle concittadine - scrive il sindaco Lungarotti lanciano un appello ai giovani perbene e alle famiglie - che come me sentono forte lo sdegno e l’oltraggio al vivere civile e all’impegno che giorno dopo giorno riserviamo verso i nostri cari e la nostra comunità. Oggi ci troviamo di fronte a grandi stravolgimenti causati non solo dalla congiuntura economica e produttiva. L’emergenza sociale ed educativa amplifica in maniera esponenziale la povertà materiale. Ma siamo cittadini e cittadine di una comunità di grandi storie e di grandi personaggi, non lasciamoci travolgere da quello che subiamo. Dobbiamo reagire, dobbiamo sentirci coesi e impegnati nel salvaguardare la nostra comunità. Da parte mia, inoltrerò denuncia alle Forze dell’Ordine nei riguardi dei due fatti accaduti affinché gli autori possano rispondere di fronte alla legge e alla comunità; da parte vostra, e sono certa che siete tanti insieme a me che condividete gli stessi principi e vi impegnate per gli stessi valori, chiedo coesione, impegno nel segnalare tempestivamente fatti che compromettono la propria e altrui incolumità e il rispetto delle regole". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Coronavirus in Umbria, è un neonato il nuovo paziente ricoverato a Perugia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento