rotate-mobile
Politica Città di Castello

Città di Castello, Arcaleni (Castello Cambia): ''Liste d'attesa in ospedale, pronta interrogazione''

Nel mirino del consigliere comunale anche il servizio di farmacia

“Liste di attesa infinite per visite ed esami diagnostici e chiusura servizi: urge azione politica per affrontare queste mancanze”. A dirlo è Emanuela Arcaleni, capogruppo di Castello Cambia che aggiunge: ''Ho presentato una interrogazione sui servizi sanitari erogati in Altotevere, che non smaltiscono le liste di attesa e subiscono ulteriori tagli”.

Una situazione, per l'esponente della minoranza, è ''ancora più grave se pensiamo ai milioni del Lascito Mariani, versati dal Comune di Città di Castello nelle casse di Asl1''.

Arcaleni evidenzia come ''le richieste di servizi diagnostici e visite specialistiche prescritte dai medici di medicina generale risultano di difficile evasione e i cittadini non riescono a prenotare nei termini prescritti: le liste si allungano, i tempi di attesa sono di mesi, vengono proposte visite a molti chilometri di distanza, addirittura alcune tipologie non vengono neppure prese in carico'' .

''A ciò – prosegue il consigliere - in Altotevere si aggiunge la decurtazione di altri servizi come quello relativo all’ufficio economale e alla Farmacia Ospedaliera nel presidio di Città di Castello, la cui chiusura è prevista a partire dal 1° luglio''.

''Vogliamo sapere quali saranno le ripercussioni in ordine alla fornitura dei farmaci nei reparti dell’Ospedale e verso i cittadini che ne hanno diritto, visto che il servizio assicura la continuità terapeutica a pazienti affetti da gravi patologie che richiedono il controllo del centro ospedaliero per tutta la durata della cura – ha aggiunto evidenziando che - Se l’ottica è quella del risparmio, non va mai perso il senso della spesa sanitaria: intendiamo sapere qual è il rapporto costi/ benefici di tale scelta e come verrà sostituito''.
Da qui l'interrogazione: ''Chiediamo che la politica locale si occupi del primario diritto dei cittadini, quello alla salute, che non può sopportare ulteriori tagli e questa gestione priva di risposte adeguate e tempestive''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, Arcaleni (Castello Cambia): ''Liste d'attesa in ospedale, pronta interrogazione''

PerugiaToday è in caricamento