Perugia: Casapound chiede chiarimenti sui rifugiati politici in arrivo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

 Con uno striscione dal testo "Mare nostrum male nostro", affisso dai militanti di CasaPound Perugia, il movimento chiede spiegazioni in merito alla notizia dell'arrivo a Perugia di alcuni rifugiati politici. In una nota rilasciata dal responsabile cittadino di Cpi Antonio Ribecco, si legge:

"Siamo venuti a conoscenza che a Perugia, in particolare a Castel del Piano, sarebbero in arrivo alcune decine di rifugiati politici grazie all'operazione 'mare nostrum', ospitati a titolo gratuito in un luogo non ben definito e sostenuti con servizi dedicati e benefit finalizzati alla loro integrazione. Chiediamo quindi all'amministrazione comunale di fare chiarezza su una vicenda che, come prevedibile, sta suscitando malcontento tra i cittadini; un'assemblea pubblica sarebbe l'ideale per esporre agli abitanti della zona le motivazioni che hanno portato il Comune di Perugia o chi per lui a compiere questa scelta, e le modalità con la quale verrà espletata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento