Quando sei tra le migliori concessionarie d’Italia, la vera sfida è non fermarsi

Attenzione al cliente, digitalizzazione e prodotti sempre più evoluti: ecco come affrontare le sfide di un mercato in crisi

Sono già passati quattro mesi dalla fine del 2020 e più di un anno dall’inizio di quella che è stata forse la sfida più grande da affrontare per tutti noi. Eppure sembra ieri, e il motivo è presto detto: non è ancora finita. La sfida è ancora in corso con zone rosse, arancioni e gialle, coprifuoco, limitazioni della circolazione e blocchi delle attività commerciali.  

Già, alcuni settori più di altri si sono ritrovati a dover gestire una crisi senza precedenti e l’automotive ne è tutt’ora un esempio lampante, tra auto ferme forzatamente ai box e persone chiuse in casa a fasi alterne. Per questo e nonostante questo, si può affermare che la vera sfida del 2021, sorprendentemente, l’hanno vinta proprio le concessionarie. Non tutte, ovviamente, ma cinque in particolare, le quali si sono aggiudicate l’ambito premio Volkswagen Award 2021, il riconoscimento che vede le 97 Concessionarie ufficiali del Gruppo Volkswagen presenti sul territorio italiano, competere nel raggiungimento di specifici obiettivi di performance di vendita e nel service, oltre che nell’attenzione riservata al cliente, imposti dalla casa madre. Ebbene, tra le cinque concessionarie che quest’anno sono riuscite a soddisfare gli stringenti standard del Gruppo Volkswagen c’è anche Autocentri Giustozzi, un riferimento indiscusso del brand in Umbria e in Italia.

Prima regola per affrontare la crisi: digitalizzare i propri servizi

Un risultato sicuramente degno di nota, dunque, che permette di riconoscere il giusto merito al grande impegno e alla professionalità di tutta la squadra di Autocentri Giustozzi in un periodo tanto difficile. Ad aiutare nel raggiungimento di questo traguardo è stata la capacità della concessionaria di sapersi adeguare prontamente al delicatissimo contesto socio-economico, orientandosi in tempi rapidi verso una completa digitalizzazione dei propri servizi. 

In tal senso, Autocentri Giustozzi ha fatto sicuramente importanti progressi, a cominciare dalla possibilità di far vivere ai propri clienti un’esperienza sul sito web ancora più esaustiva e soddisfacente, grazie anche alla politica di totale trasparenza dei prezzi delle vetture in pronta consegna. A ciò si è aggiunto un efficace utilizzo dei social, delle videochiamate e di Whatsapp nel mantenere sempre stretto il contatto con i clienti, proprio per sopperire alle difficoltà di questi nel recarsi in concessionaria e a non farli sentire completamente abbandonati a sé stessi. Tramite una comunicazione sempre più diretta, chiara e personalizzata, i consulenti di Autocentri Giustozzi sono riusciti ad assistere efficacemente il cliente nella fase di semplice richiesta di informazioni così come nella vera e propria trattativa, potendo illustrare le vetture anche attraverso lo schermo.

Il cliente al centro: una politica che paga sempre

Diverse linee d’azione, dunque, quelle seguite da Autocentri Giustozzi per affrontare la crisi in atto, orientate però tutte a un unico grande obiettivo: la volontà di mettere sempre il cliente al centro del proprio lavoro. E se questo è stato vero nel 2020, lo è ancor di più in questo 2021, che sta presentando, volenti o nolenti, sfide simili all’anno passato. E Autocentri Giustozzi, proprio per questo, ha deciso di mettere in campo tante altre novità. Un esempio su tutti? La possibilità di valutare l’usato del cliente senza che questo si debba necessariamente muovere da casa: tramite la digitalizzazione delle perizie dei ritiri dell’usato, il cliente potrà fornire alla concessionaria foto e informazioni della propria auto così che i consulenti possano effettuare una prima valutazione anche a distanza tramite app mobile.

Un 2021 all’insegna della mobilità sostenibile

Ma non saranno solo i nuovi servizi a tenere banco quest’anno, perché non mancheranno ovviamente anche nuovi prodotti sempre più evoluti, con il lancio da parte di Volkswagen di modelli al 100% elettrici della flotta. Già nel mese di aprile sarà, infatti, possibile acquistare il SUV ID.4, che segna un ulteriore passo avanti nella strategia di elettrificazione del Gruppo tedesco, nell’ottica di una mobilità sempre più sostenibile.

Insomma, una cosa è certa: la famiglia Giustozzi può ritenersi orgogliosa di questo traguardo raggiunto dopo oltre 70 anni passati come riferimento indiscusso del Gruppo Volkswagen in Umbria e in Italia. Certo, la vera sfida ora sarà quella di non sedersi sugli allori e di sapersi riconfermare migliore concessionaria d’Italia, replicando il successo appena raggiunto e mantenendo integra la propria volontà di innovare e rinnovarsi sempre. Ma non dubitiamo che Autocentri Giustozzi, in questo, si saprà far valere.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Esplosione a Gubbio, due morti: le condizioni dei feriti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 7 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 5 maggio: tutti i dati comune per comune

  • L'azienda umbra che batte la crisi e assume: fatturato di 23 milioni, 17 nuovi posti di lavoro

  • Incidente nella notte in Altotevere: muore una 21enne, l'allarme lanciato da un passante

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 6 maggio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento