Motori

Stile 500 e tecnologia Google, da Satiri Auto l’up-grade della famiglia Fiat

Sono pronte a farsi ammirare negli showroom Satiri Auto le nuove Fiat 500 Hey Google, 500X Hey Google e 500L Hey Google, frutto della esclusiva collaborazione tra il marchio automobilistico italiano e il colosso statunitense

Sono pronte a farsi ammirare negli showroom Satiri Auto le nuove Fiat 500 Hey Google, 500X Hey Google e 500L Hey Google, frutto della esclusiva collaborazione tra il marchio automobilistico italiano e il colosso statunitense fornitore di servizi on line. Con la serie speciale ‘Hey Google’ per la prima volta l’Assistente Google mette la sua firma su un’auto e grazie a ciò sarà possibile interagire da remoto con la propria 500, 500X e 500L utilizzando semplici comandi vocali.

“Dall’incontro di due grandi aziende – ha spiegato Leonardo Apostolico, responsabile dell’area Digital e Marketing di Satiri Auto – nasce questa serie speciale di auto che, grazie all’integrazione tra Mopar® Connect e l’Assistente Google nell’Action ‘My Fiat’, consente al cliente di connettersi alla propria auto da remoto anche quando non è a bordo. Utilizzando la propria voce, il proprietario dell’auto potrà chiedere e ricevere informazioni sulla vettura e interagire con essa attraverso lo smartphone o utilizzando il Google Nest Hub, lo smart display incluso nel Welcome kit che il cliente riceve al momento dell’acquisto di un modello della Famiglia 500 Hey Google, per una connettività semplice ed innovativa, capace di semplificare i gesti quotidiani.


“Quando non si è alla guida – ha specificato Apostolico –, ovunque ci si trovi, anche seduti sul divano di casa, sarà sufficiente pronunciare le parole ‘Hey Google, chiedi a My Fiat…’ per sapere, ad esempio, dove è stata parcheggiata l’auto, quanto carburante è disponibile, dove si trova l’officina autorizzata più vicin o quanti chilometri abbiamo percorso nella giornata. Oppure, ancora, se abbiamo chiuso le porte della nostra auto o abbiamo lasciato aperto il bagagliaio. Alle funzionalità supportate dall’Assistente Google si aggiunge la possibilità di attivare la ricezione di notifiche sul proprio smartphone se la vettura esce da una zona predefinita o, per esempio, se chi è alla guida usa l’auto a una velocità troppo elevata rispetto a quella impostata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stile 500 e tecnologia Google, da Satiri Auto l’up-grade della famiglia Fiat

PerugiaToday è in caricamento