Notizie

Assicurazione auto, nelle regioni più ricche si spende di più, ecco la situazione in Umbria

Un'indagine del portale Segugio.it sottolinea come le spese per le assicurazioni auto accessorie rispetto all'RC siano più contenute nelle regioni dove il PIL procapite è inferiore

Nelle Regioni italiane più ricche, i cittadini investono di più anche sulla propria sicurezza in auto. E' quanto emerge dalla comparazione fatta tra milioni di preventivi assicurativi effettuati dai clienti sul sito nel corso del 2020 dal portale Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia. 

Obiettivo dell'indagine era quello di determinare se e quali differenze sussistano sul territorio in termini di propensione all’acquisto di coperture assicurative auto diverse dall’RC, obbligatoria per legge, quali ad esempio Assistenza Stradale, Infortuni del Conducente e Incendio e Furto.

Nella seguente Tabella 1 sono riportati i risultati aggregati per Regione.

Come si nota, l’incidenza delle garanzie opzionali sul premio medio auto totale varia molto nelle diverse regioni: Lombardia (25,9%) e Piemonte (23,5%) registrano la massima incidenza, mentre in Campania (9,8%) e Calabria (10,9%) quella minima. L'Umbria si attesta su questa seconda fascia, con un incidenza di appena il 13.36%.

A fare la differenza, come sottolineano gli esperti di Segugio.it, sarebbe il PIL pro capite della Regione (fonte ISTAT). Infatti, le Regioni a PIL pro-capite basso presentano livelli di penetrazione delle garanzie opzionali molto inferiori rispetto alle Regioni più ricche. Anche in questo caso, purtroppo, l'Umbria rimane nella parte bassa della classifica, con un'incidenza per i costi assicurativi auto oltre l'RC auto di 59 euro su un PIL medio procapite di 382,6 €.

“Purtroppo, - commenta Emanuele Anzaghi, Vice Presidente di Segugio.it- le minori disponibilità economiche in alcuni ambiti territoriali, unite talvolta ad un maggiore costo dell’RC rispetto alla media nazionale, determinano condizioni di sottoassicurazione. Colpisce in particolare il dato relativo alla garanzia Infortuni del Conducente, fondamentale nel caso in cui il conducente dovesse subire lesioni nell’ambito di un incidente con colpa. Questo caso non è infatti tutelato dall’RC obbligatoria” .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicurazione auto, nelle regioni più ricche si spende di più, ecco la situazione in Umbria

PerugiaToday è in caricamento