Cruise control, come funziona e quando è comodo usarlo

Un passo importante verso la guida automatica, che ci permette di rilassarci sulle lunghe percorrenze. Intorno a Perugia è utile sulla E45

Ormai è diffuso praticamente su tutte le auto, è il sistema di controllo della velocità conosciuto come cruise control. Dopo aver analizzato come funziona Android Auto, scopriamo ora cosa ci offre questo sistema in termini di comodità alla guida.

Cruise control: caratteristiche e utilità

Il cruise control è un dispositivo elettronico che permette la regolazione automatica della velocità di un veicolo. Un dispositivo sempre più diffuso, adottato per la prima volta nel 1957 dalla Chrysler. In pratica questo sistema consente di impostare una velocità di crociera e di mantenerla costante, senza tenere il piede sull’acceleratore. Il cruise control risulta, quindi, molto comodo quando si percorrono lunghi viaggi in autostrada o in tangenziale.

Di solito il cruise si attiva e si gestisce tramite un comando dedicato presente sul piantone dello sterzo o sul volante. Raggiunta la velocità desiderata, basta premere l’apposito pulsante per mantenerla costante. Inoltre è possibile variare l'andatura agendo sui pulsanti + e -, oppure accelerando e premendo di nuovo il pulsante per l'attivazione del cruise control.

Questo dispositivo si disattiva automaticamente quando il guidatore preme il pedale dell’acceleratore, del freno o della frizione, o toccando il tasto dedicato. La disattivazione è temporanea fino a quando si preme il comando “resume”, che fa riprendere alla vettura l’andatura impostata.

Il cruise control funziona sia con le salite che con le discese e aumenta la sua versatilità se utilizzato su una vettura dotata di cambio automatico. In questo caso, infatti, i passaggi di marcia non comportano la disattivazione del sistema, come invece accade quando si preme la frizione sui veicoli dotati di trasmissione manuale.

Nella città di Perugia, sebbene il traffico sia abbastanza scorrevole, forse si può fare a meno di azionare il cruis control. Ma certamente se ci si trova sulla E45 (SS 3 bis Tiberina), può far comodo usare il controllo automatico della velocità. In questo percorso che collega la città di Terni con la circonvallazione di Ravenna per un totale di 250,5 km, oltre 100 km ricadono nella provincia di Perugia. Su questo tratto di E45 la velocità da rispettare va da un massimo di 110 km/h ad un minimo di 90.

Cruise control adattivo

Il Cruise control adattivo (ACC) è la versione più moderna del sistema per la regolazione automatica della velocità; si tratta di un dispositivo elettronico in grado di modulare l’andatura prefissata in base a quella del veicolo che precede la vettura. Il Cruise control adattivo consente all'auto di accelerare o frenare autonomamente senza alcun input proveniente dal guidatore. Ad esempio grazie al cruise control adattivo l’auto può gestire una coda fermandosi automaticamente.

Per controllare le altre vetture, il cruise control adattivo utilizza un radar posizionato nella parte anteriore dell’auto in grado di riconoscere gli ostacoli e regolare di conseguenza la velocità e la frenata del veicolo.

Un sistema che si rileva molto utile su strade trafficate che nelle ultime generazioni viene associato anche ad una telecamera in grado di rilevare i limiti di velocità. In questo caso il cruise control adattivo è capace di adeguare la velocità della vettura in base ai limiti presenti nel tratto di strada che si sta percorrendo attraverso la lettura dei cartelli stradali. Sono passi fondamentali verso la guida automatica delle vetture.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Tragedia a Perugia, precipita dal palazzo e muore: sul posto la polizia

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Sbanda e finisce fuori strada con l'auto: Marcello muore a 53 anni

  • La fortuna bacia l'Umbria, pensionato gioca 2 euro e ne vince 260mila

Torna su
PerugiaToday è in caricamento