Emergenza caldo africano anche nel capoluogo umbro

Perugia, insieme a Torino, Bolzano e Brescia sono e saranno in questi giorni, tra le città che registreranno le temperature più alte d'Italia. La Protezione civile indica livello 2

L'intera penisola italiana è stretta dalla morsa del caldo africano con temperature, sopra la media, che superano anche i 35 gradi. Tra le città più calde ed afose c'è anche il capoluogo umbro Perugia. Proprio a partire da oggi l'arrivo delle correnti nord africane porterà a dei picchi di calore che supereranno i 35 gradi in Valpadana e sulle zone interne di Toscana e Lazio e Umbria.

Secondo la Protezione Civile, queste quattro città sono a livello 2. Ciò vuole dire che le temperature elevate possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio, come bambini ed anziani. Per il comune perugino sono previsti almeno 33 gradi e le forze dell'ordine consigliano di non esporsi nelle ore più calde della giornata.

Anche nel resto d'Italia, nel corso della settimana, si farà sentire un caldo sopra la media, con massime che vanno oltre i 32-33 gradi anche sulle zone interne della Penisola e in Sardegna. Clima più mite, invece, sulle coste e sui settori adriatici e ionici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Minorenne, incensurato e italianissimo: nello zaino tre chili di marijuana, arresto in centro a Perugia

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento