Emergenza caldo africano anche nel capoluogo umbro

Perugia, insieme a Torino, Bolzano e Brescia sono e saranno in questi giorni, tra le città che registreranno le temperature più alte d'Italia. La Protezione civile indica livello 2

L'intera penisola italiana è stretta dalla morsa del caldo africano con temperature, sopra la media, che superano anche i 35 gradi. Tra le città più calde ed afose c'è anche il capoluogo umbro Perugia. Proprio a partire da oggi l'arrivo delle correnti nord africane porterà a dei picchi di calore che supereranno i 35 gradi in Valpadana e sulle zone interne di Toscana e Lazio e Umbria.

Secondo la Protezione Civile, queste quattro città sono a livello 2. Ciò vuole dire che le temperature elevate possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio, come bambini ed anziani. Per il comune perugino sono previsti almeno 33 gradi e le forze dell'ordine consigliano di non esporsi nelle ore più calde della giornata.

Anche nel resto d'Italia, nel corso della settimana, si farà sentire un caldo sopra la media, con massime che vanno oltre i 32-33 gradi anche sulle zone interne della Penisola e in Sardegna. Clima più mite, invece, sulle coste e sui settori adriatici e ionici.

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Incidente stradale a Castiglione del Lago, due feriti

  • Città di Castello, coppia di francesi scompare nel nulla: ricerche in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento