Tasse

IMU e TASI in ritardo, cosa fare e quanto costa mettersi in regola a Perugia

Le norme prevedono varie modalità per rimettersi in paro con le imposte da versare nelle casse comunali

Quando per qualsiasi motivo ci si trova a versare oltre la scadenza del termine i contributu comunali IMU e Tasi, il Comune di Perugia offre diverse possibilità di procedere al versamento di queste imposte.

 • Ravvedimento operoso SPRINT: pagamento entro 14 giorni dalla scadenza dell’imposta con una sanzione dello 0,1% del valore dell’importo da versare per ciascun giorno di ritardo più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016).

• Ravvedimento operoso BREVE: pagamento tra il 15° e il 30° giorno di ritardo, con una sanzione fissa del 1,5% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016).

• Ravvedimento operoso MEDIO: pagamento tra il 31° e il 90° giorno di ritardo, con una sanzione fissa del 1,67% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale dello 0,2%.

• Ravvedimento operoso LUNGO: pagamenti successivi al 90° giorno di ritardo, e, comunque entro l’anno dal termine di scadenza con una sanzione fissa del 3,75% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale dello 0,2%. Il pagamento si effettua utilizzando il modello F24, senza commissioni, sommando la sanzione e gli interessi all'imposta dovuta, con i codici relativi alla tipologia di immobile.

Durante l'emergenza sanitaria Coronavirus, le scadenze per il pagamento di IMU e Tasi sono cambiate nel Comune di Perugia: qui trovi tutte le informazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IMU e TASI in ritardo, cosa fare e quanto costa mettersi in regola a Perugia

PerugiaToday è in caricamento