menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli oscar dell'Agricoltura: dai cosmetici, al piccione arrosto in scatola fino al super-formaggio

I giovani agricoltori e allevatori umbri non hanno nessuna intenzione di arrendersi alla crisi. Anzi. Con ricerca, rispetto per l'ambiente e tutela del made in Umbria stanno riuscendo a sfornare prodotti nuovi e all'avanguardia dall'enogastronomia fino addirittura ai cosmetici

I giovani agricoltori e allevatori umbri non hanno nessuna intenzione di arrendersi alla crisi. Anzi. Con ricerca, rispetto per l'ambiente e tutela del made in Umbria stanno riuscendo a sfornare prodotti nuovi e all'avanguardia dall'enogastronomia fino addirittura ai cosmetici per il benessere del corpo. Tante novità d'autore che sonoe emerse agli Oscar Green 2015, gli Oscar dell'agricoltura di Coldiretti Giovani Impresa Umbria.

Tra i premiati spicca l'Agriavicola Piccioni Italiani di Vadim Menconi con sede a Spoleto che ha conquistato la categoria "Impresa 2.terra".  L'azienda ha avuto l'idea di elezionare le più prestigiose razze di piccioni da carne 100% Made in Italy. Attualmente dispone di 2.500 coppie di piccioni riproduttori, alimentati di sole granaglie: i prodotti vanno dal piccioncino fresco e congelato, al ragù e patè di piccione. Ma la novità in assoluto è il "piccione arrosto in scatola". 

Per la categoria "Campagna Amica", il vincitore è Peter Virdis, dell'azienda agricola Solana di Perugia, il cui prodotto principe è il formaggio di pecora e capra. Il tutto grazie all'allevamento di 600 pecore nelle campagne perugine. Da quest'anno 100 capre gli consentono di produrre dell''ottimo formaggio da latte crudo.

Per la categoria "We Green" a vincere è stato Luca Girolamo Stalteri dell'azienda agricola "Il Lombrico Felice" di Città di Castello, con un'agricoltura biologica e fattoria didattica che punta tutto sul massimo rispetto ambientale. Il suo modello mira soprattutto: alla tutela del paesaggio ripristinando colture ormai abbandonate, alla promozione della filiera corta con il rispetto della stagionalità delle produzioni, a diffondere la conoscenza dell'origine dei prodotti agricoli. Tra le produzioni, ortaggi e cereali ma anche allevamenti rustici di polli, oche, anatre, miele.

Al Borgobrufa Spa Resort di Torgiano l'Oscar per la categoria "Fare Rete": la più grande della regione, con i suoi 1.200 metri quadri di area benessere, ha aderito, prima struttura del genere in Italia - prosegue la nota - al progetto Campagna Amica Coldiretti, con l'allestimento di un'Isola della Bottega Italiana di Campagna Amica al suo interno.

Grazie a questa iniziativa i visitatori della Spa possono gustare, fin dalla colazione, i sapori autentici dell'agricoltura locale e italiana delle imprese Campagna Amica Coldiretti. Ma non solo: nel ristorante interno, accreditato come "Campagna Amica nel Piatto", un apposito menù valorizza le eccellenze "tricolori" e umbre, dalle carni, ai legumi ma anche olio, vino. A potenziare il "wellness", per trattamenti e azioni di bellezza, sieri e creme all''olio e al vino, sempre provenienti da un'azienda umbra.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento