menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Perugia futura, Boccali e il programma: "Città smart e amica del cittadino"

Il candidato Boccali promette una amministrazione in prima linea su risparmio energetico, sviluppo di energie rinnovabili, mobilità dolce, riduzione della produzione di rifiuti, filiera virtuosa della raccolta differenziata, valorizzazione delle risorse ambientali)

“Perugia porta nelle elezioni europee, non soltanto in quelle amministrative, un patrimonio di politiche energetiche ed ambientali che ne hanno fatto una città “verde” tra le prime in Italia. Un patrimonio che per la sua concreta realizzazione, in soli cinque anni, deve molto ad una azione costante, direi caparbia, dell’Amministrazione comunale uscente ed in particolare della sua giunta". Lo ha affermato il sindaco in cerca di un secondo mandato Wladimiro Boccali parlando ad alcuni simpatizzanti nella suo comitato elettorale.

"Se da un lato - ha continuato - nella prossima amministrazione vogliamo proseguire su questa strada (risparmio energetico, sviluppo di energie rinnovabili, mobilità dolce, riduzione della produzione di rifiuti, filiera virtuosa della raccolta differenziata, valorizzazione delle risorse ambientali), dall’altro possiamo guardare all’Europa senza complessi di sorta, forti della nostra esperienza. Dall’Europa vogliamo comunque attingere, in questo campo, risorse – economiche, tecnologiche, culturali – che ci facciano andare ancora più avanti verso una città intelligente e amica del cittadino".

Quello dell’ambiente e del corretto uso dell ‘energia è uno dei temi chiave del programma di Boccali e si cercherà di coinvolgere ancora di più in primo luogo i cittadini più giovani. "Per questo - ha concluso il candidato del centrosinistra - negli scorsi anni abbiamo sviluppato un intenso lavoro nelle scuole, perché non si hanno i risultati che abbiamo avuto senza una profonda maturazione dei comportamenti individuali. Continueremo in questo impegno anche e soprattutto per formare i cittadini di domani. Cittadini di Perugia e dell’Europa che abbiano ben compreso il valore di conservare quel patrimonio condiviso che è l’ambiente in cui viviamo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento