rotate-mobile
Università

Accademia delle Belle Arti: due workshop di fumetto a porte aperte con gli illustratori Carlo Monopoli e Sualzo

Un'opportunità unica presso l'istituzione artistica perugina per una due giorni a tutto fumetto dal titolo “The fine art collection”

Un laboratorio a porte aperte sul mondo del fumetto attende tutti gli appassionati e curiosi all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia con la due giorni dal titolo “The fine art collection”. L'appuntamento si aprirà con Carlo Monopoli, artista, illustratore professionista, che il 23 e 24 novembre farà lezione all’Accademia. Specializzato in tutte le tecniche grafico/pittoriche, Monopoli conta più di 25 anni di esperienza nella realizzazione di illustrazioni, dipinti, trompe l'oeil, affreschi ed opere in grande scala. Un’opportunità che si collega a "Fine Art Collective”, un programma di progetti e workshop sulle tecniche grafico-pittoriche ideato da Winsor & Newton, Liquitex e Lefranc Bourgeois, con l’intento di formare gli studenti sull’uso corretto dei materiali extra fini per belle arti. Un programma questo rivolto, dunque, prevalentemente agli studenti delle Accademie di Belle Arti ed istituti superiori di formazione artistica e a tutti i professionisti dell’arte.

Il secondo incontro in programma aperto al pubblico, è con l'illustratore Sualzo (Antonio Vincenti), docente di illustrazione e fumetto. Con il suo primo graphic novel L'improvvisatore (Rizzoli-Lizard) ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura del Festi'BD di Moulins 2009 ed è stato tra i cinque finalisti del Premio Micheluzzi 2010. Nel 2013, come autore completo, ha pubblicato Fermo per Bao Publishing. Insieme a Silvia Vecchini è autore di alcuni graphic novel: Fiato sospeso, Forse l'amore (Tunué), la serie Gaetano e Zolletta e il silent book Una cosa difficile (Bao), Telefonata con il pesce (Topipittori). Per la casa editrice Il Castoro ha pubblicato, nel 2017, La zona rossa (vincitore del premio Attilio Micheluzzi e tradotto negli Usa, Spagna, Slovenia, Corea del Sud), nel 2019 “21 giorni alla fine del mondo” (tradotto in Francia e vincitore del Prix Unicef, e in Spagna), nel 2021 “Le parole possono tutto” vincitore Premio Laura Orvieto 2021, Premio Liber 2021, Premio Attilio Micheluzzi migliore sceneggiatura 2022, Premio LaAv 2022. 
L’organizzazione dei due incontri è a cura della professoressa Laura Farina, docente del corso. Per info 075.5730631.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accademia delle Belle Arti: due workshop di fumetto a porte aperte con gli illustratori Carlo Monopoli e Sualzo

PerugiaToday è in caricamento