rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Formazione

Il Gruppo Unicomm premia gli studenti migliori: consegnate 80 borse di studio

È la quinta edizione dell’iniziativa, che non si è interrotta nemmeno nel periodo della pandemia

Anche nel 2023 il gruppo Unicomm porta avanti una delle attività più importanti e apprezzate nell’ambito della vita aziendale: si tratta della scelta di premiare 80 figli dei collaboratori del Gruppo che si siano distinti per il merito scolastico e universitario nel corso dell’anno.
È la quinta edizione dell’iniziativa, che non si è interrotta nemmeno nel periodo della pandemia, quando la cerimonia si è tenuta online.

"Ormai si tratta di un’iniziativa che è diventata parte della vita stessa dell’azienda – spiega Giancarlo Paola, Ad di Gmf e direttore commerciale gruppo Unicomm – L’anno scorso siamo finalmente tornati a farla in presenza e siamo contenti che anche quest’anno ci siamo potuti ritrovare all’interno della nostra sede di Perugia: diciamo sempre che il gruppo Unicomm, anche se è cresciuto tanto negli ultimi decenni (7.800 collaboratori e 2,7 mld di fatturato), è rimasta un’azienda di carattere familiare con la stessa e originaria attenzione ai valori umani. L’iniziativa delle borse di studio ha anche questo significato: da un lato investiamo sui nostri collaboratori, perché premiando le loro figlie e i loro figli dando un senso anche ai sacrifici che tanti di loro hanno fatto per farli studiare, dall’altro diamo un messaggio forte alle giovani generazioni, perché è fondamentale che acquisiscano competenze e che comprendano il valore dello studio".

La cerimonia si è tenuta lunedì 3 aprile, presso la sede di Gmf spa alla presenza dell’Ad Giancarlo Paola.

Le borse di studio fanno riferimento all’anno scolastico/accademico 2021/2022 e sono destinate ai neodiplomati di scuola secondaria di secondo grado e ai neolaureati triennali, magistrali o a ciclo unico.

"Anche quest’anno le ragazze e i ragazzi premiati, provengono da tutte e sette le regioni in cui l’azienda opera –prosegue Giancarlo Paola – Ma per noi questi 80 giovani sono un simbolo, perché dando loro questo riconoscimento in realtà lo vogliamo assegnare a tutti i giovani che si impegnano e che investono sul loro futuro. Nel nostro Paese spesso la meritocrazia viene dimenticata e per chi ha meno mezzi è più difficile fare carriera: noi invece pensiamo che vadano date a tutti le stesse possibilità, perché il nostro Paese ha bisogno di tutte le migliori energie. Le nostre borse di studio in questo senso sono sicuramente una goccia nel mare, ma vogliono essere un messaggio a tutti i giovani che vogliono costruirsi un futuro restando nel nostro Paese. D’altronde ci stiamo avvicinando agli 8.000 collaboratori, la famiglia di Unicomm cresce sempre di più: per noi è centrale l’investimento sui giovani e sulle loro competenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gruppo Unicomm premia gli studenti migliori: consegnate 80 borse di studio

PerugiaToday è in caricamento