Lunedì, 22 Luglio 2024
Formazione

Nuove opportunità per i giovani, tirocinio pagato e formazione: ecco il ponte per entrare nel mondo del lavoro

Presentato il progetto “ICT skills: bridge to new jobs”: un’offerta formativa organica, strutturata in tre percorsi integrati

Il ponte per portare i giovani nel mondo del lavoro. Un’offerta formativa organica, strutturata in tre percorsi integrati, "che vuole rappresentare una soluzione alla crescente richiesta delle aziende ICT di personale specializzato", spiega una nota. 

E' il progetto “ICT skills: bridge to new jobs”, nato dall’Ati tra le agenzie formative umbre Iter-Innovazione Terziario, Ecipa e Zefiro, quale risposta alle istanze provenienti dalle principali aziende umbre del settore Ict per  nuovi inserimenti occupazionali di tecnici informatici specializzati in applicazioni innovative, in un settore economico in cui, come da report Assintel 2021, risulta un forte deficit di figure professionali adeguate ai ruoli che le aziende richiedono. 

I profili professionali in uscita, quindi, rispondono alle esigenze di innovazione e competenze dell’area strategica ICT e smart communities, con specifico riferimento all’ambito di specializzazione “Soluzioni, sistemi e processi connessi alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione - innovazione digitale” e alle linee di ricerca e innovazione ad essa connesse. 

ll piano vuole accompagnare alla qualificazione tre figure professionali in tre diversi percorsi formativi: Project & Developing Software (forma professionisti specializzati nella progettazione, realizzazione, implementazione di applicazioni informatiche innovative negli ambienti Cloud, Mobile, IoT, Big Data, AI e Blockchain – Sede Assisi), Network, virtualization and cloud specialist (forma professionisti con competenze altamente specialistiche e innovative nella implementazione e gestione dei data center virtualizzati e nei servizi di cloud computing integrando a tali ambiti le competenze in cybersecurity – Sede Perugia) e Digital media specialist (forma professionisti con competenze tecnico professionali necessarie per nell’individuazione, sviluppo e gestione di applicazioni multimediali per il marketing multicanale, compreso l’e-commerce – Sede Perugia).

La formazione, interamente finanziata dalla Regione Umbria e che prevede anche un’indennità di 600 euro lorde durante il periodo di tirocinio, è indirizzata agli under 30, disoccupati o inoccupati iscritti al Cpi, con specifiche distinzioni di requisito di titolo di ingresso tra percorsi - diploma e laurea - proprio per rispondere all’attuale esigenza di specializzare i giovani e favorire il loro primo accesso nel mercato del lavoro. 

 "Ci preme sottolineare - spiega Fabio Matera, direttore Ecipa Umbria Scarl - come i tre profili proposti siano scaturiti da un’accurata analisi dei fabbisogni condotta tra le imprese dell’Ict associate e non a Cna e Confcommercio Umbria e che il progetto ha visto la manifestazione di volontà all’assunzione di oltre 70 imprese. Si tratta di una concreta opportunità di lavoro per profili fortemente richiesti che hanno tra l’altro la possibilità di una carriera lavorativa con una remunerazione importante rispetto alla media italiana". 

Oggi l’Umbria - continua Roberto Palazzetti, presidente Assintel Umbria - può essere anche territorio di un’industria leggera che non inquina e ripopola i piccoli borghi, ed è questo che Assintel Umbria sta cercando di comunicare al territorio. La filiera ICT e digitale è una realtà importante per la nostra regione, che ha fame di talenti e di professionalità, ecco perché iniziative come Skills 2 vanno promosse e sostenute per colmare il gap tra la richiesta di professionisti fatta dalle aziende di questo settore e la difficoltà del reperirle: oggi su 10 posizioni aperte, si arriva a coprirne solo il 50% e l’arrivo delle progettualità del Pnrr aumenterà questa forbice". 

"Eroghiamo consulenza informatica e formiamo figure professionali per le aziende del settore ICT e smart communities con particolare riferimento ai profili inerenti la progettazione e lo sviluppo di software applicativi e applicazioni informatiche avanzate - prosegue Marcello Simonelli, amministratore di Zefiro Sistemi e formazione - . Questo progetto integrato, ad alto contenuto innovativo in linea con gli standard europei più evoluti per lo sviluppo software, costituisce una grande opportunità per giovani disoccupati di lavorare in un settore dinamico, mediante una formazione specialistica prettamente pratica e una didattica laboratoriale e interattiva e molto stimolante per le nuove generazioni". 

"La scuola sostiene con convinzione la realizzazione della formazione nelle Ict, che rappresenta anche un importante completamento dei propri percorsi di studio recentemente innovati proprio nel settore dell’informatica, in linea con le istanze di nuovi profili professionali provenienti dalle aziende del territorio di riferimento - sottolinea il professor Carlo Menichini, dirigente Scolastico Istituto Polo-Bonghi di Assisi - . La stessa  si impegna a sostenere e diffondere questa grande possibilità di specializzazione ai propri studenti ancora in cerca di occupazione, al fine di conseguire un rapido inserimento lavorativo in un settore economico innovativo ed in forte crescita". 

Ecco il bando, con prima scadenza per presentare le domande di partecipazione fissata al 29 aprile 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove opportunità per i giovani, tirocinio pagato e formazione: ecco il ponte per entrare nel mondo del lavoro
PerugiaToday è in caricamento