Formazione Todi

Le Borse di studio Todini festeggiano i 35 anni: altri nove studenti premiati

A Todi la cerimonia promossa dalla Fondazione intitolata al cavaliere del lavoro Franco Todini. Consegnati complessivamente 386 riconoscimenti per un totale di 620mila euro erogati

Le Borse di studio dedicate alla memoria del cavaliere del lavoro Franco Todini, promosse dalla stessa Fondazione intitolata a suo nome, hanno tagliato l’importante traguardo delle 35 edizioni. Lunedì 19 dicembre, infatti, nell’aula magna del liceo classico ‘Jacopone da Todi’ si è tenuta la partecipata ed emozionante cerimonia di consegna dei riconoscimenti. Premi che hanno anche l’obiettivo di incrementare l’interesse dei ragazzi verso il mondo delle imprese. A ricevere le borse di studio da 2.500 euro ciascuna sono stati così i nove studenti più meritevoli che nell’anno 2020-2021 hanno conseguito il diploma di maturità in una delle scuole secondarie di secondo grado della città di Todi. I riconoscimenti sono stati consegnati direttamente da Luisa Todini, presidente della Fondazione Ing. Franco Todini - Cavaliere del lavoro. Sono intervenuti all’evento anche il senatore Francesco Zaffini, presidente della Commissione permanente Affari sociali, sanità, lavoro e previdenza sociale, Antonino Ruggiano, sindaco di Todi, Roberto Rettori, delegato del rettore dell’Università degli studi di Perugia, e Maria Rita Pitoni, dirigente tecnico dell’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria.

“Trentacinque anni – ha commentato Luisa Todini – sono il tempo di due generazioni. Trentacinque anni fa c’erano le cabine telefoniche, i dischi al vinile e il fax sembrava irresistibilmente innovativo. Oggi con un click spostiamo pensieri, ricchezze, energia. Il denominatore comune tra passato, presente e futuro è la conoscenza, che la Fondazione Franco Todini promuove per investire nei giovani. Dai semi di Todi, per piantare alberi ovunque”.

Davanti alla platea, in cui erano presenti anche imprenditori, rappresentanti delle istituzioni locali e delle forze dell’ordine, la presidente Luisa Todini ha quindi consegnato le borse di studio e i relativi attestati nelle mani dei nove giovani che maggiormente si sono distinti nel loro percorso di studi nelle scuole superiori tuderti: Martina Crisanti del liceo classico ‘Jacopone da Todi’ con 100 e lode, Maria Giulia Rosati del liceo scientifico ‘Jacopone da Todi’ con 100 e lode, Georgiana Moisa del liceo linguistico ‘Jacopone da Todi’ con 100 e lode, Chiara Perri, del liceo delle scienze umane ‘Jacopone da Todi’ con 100 e lode, Emanuele Lanari dell’istituto tecnico ‘Ciuffelli-Einaudi’ indirizzo Turismo con 100, Ayako Suzuki dell’istituto tecnico ‘Ciuffelli-Einaudi’ indirizzo Agrario con 100 e lode, Leonardo Santos Vieira, dell’istituto tecnico ‘Ciuffelli-Einaudi’ indirizzo Costruzioni ambiente territorio con 100, Lucia Santini dell’istituto tecnico ‘Ciuffelli-Einaudi’ indirizzo Amministrazione finanza marketing con 100 e Filippo Consalvi dell’istituto tecnico ‘Ciuffelli-Einaudi’ indirizzo Industria e artigianato con 100. In totale, con quelle di quest’anno, la Fondazione ha consegnato 386 borse di studio ad altrettanti giovani, per un totale di 620mila euro erogati.

“Una tradizione che si ripete per il 35esimo anno – ha dichiarato il senatore Zaffini – con la quale la famiglia Todini mette a disposizione dei migliori talenti di Todi e del loro percorso formativo e di merito importanti risorse. Negli anni queste risorse si sono stratificate e hanno costruito una bella cifra. Risorse private utilizzate per un bene collettivo, come investimento sulle future generazioni, per creare la nuova classe dirigente di cui abbiamo assolutamente bisogno. Credo sia qualcosa che merita di essere celebrato e partecipato. Per questo sono qui a rappresentare l'istituzione Senato e dire grazie a una famiglia a cui l’Umbria e anche l'Italia devono tanto”.

“Nel 1988 un uomo e un imprenditore straordinario quale è stato il Cavaliere Franco Todini – ha commentato il sindaco Ruggiano – volle dare concretezza a un valore intorno al quale, oggi, l’attenzione è più viva che mai: quello del merito, nel caso specifico quello scolastico, istituendo delle borse di studio a favore dei diplomati negli istituti cittadini. Borse di studio pensate non solo e non tanto per premiare, ma soprattutto sostenere, nel loro futuro universitario, gli studenti più seriamente impegnati a favore della propria crescita culturale e professionale e, quindi, della collettività di cui dovranno essere la parte più dinamica e propulsiva. Trentacinque anni dopo dobbiamo constatare, ancora una volta, la capacità visionaria dell’imprenditore Franco Todini e la perseveranza della sua famiglia che, attraverso la Fondazione che porta il suo nome, prosegue in un’iniziativa che è un vero e proprio atto d’amore per i giovani e per la Città tutta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Borse di studio Todini festeggiano i 35 anni: altri nove studenti premiati
PerugiaToday è in caricamento