menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande successo per "We love beer", già si pensa alla seconda edizione

I dati della compagna di comunicazione e dei social legati all'evento e all'hastag Welovebeer sono dati importanti ai fini di una lettura volta alla promozione del territorio umbro e del lago Trasimeno in particolare sul territorio nazionale

E' appena terminata We love beer a Tuoro sul Trasimeno patrocinata dal Comune di Tuoro e  ideata e organizzata da Cristiana Mariani e Francesco Franki D’Arcangelo della società “EVE. Costruttori di eventi”. In trenta tra birrifici artigianali e operatori del cibo di strada sono arrivati a Campo del Sole di Tuoro per la prima edizione di We love beer Festival.  Argentina, Spagna, Austria, America, Messico, Belgio,Venezuela, Brasile, Giappone e Germania per la sezione cucine internazionali; Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Toscana, Liguria, Sicilia e Umbria per  le tipicità italiane. Per la sezione birre artigianali erano presenti le birre celtiche e trappiste, la birra Abba di Torino, il Birrificio dei Perugini, la birra della Brasseria Alpina, la Birra Fortebraccio, la Birra delle Marche,  la birra della Lousiana  e la  birra al cioccolato prodotta a Deruta e la birra per i celiaci senza glutine. 

Molto soddisfatti gli operatori e i turisti accorsi a Campo del sole come i tanti amanti delle due ruote e in particolare gli estimatori della Harley Davinson che hanno popolato Tuoro nell’ultimo week- end di agosto (qualcuno ne ha contati 100). Presi d’assalto gli operatori argentini e spagnoli con i loro cibi tipici: l’asado cotto alla brace e la paella valenciana. Molto apprezzato lo stand toscano dell’hamburger di chianina, la Germania e Austria con lo stinco e gli apprezzati brezel e i coccoretti dal Belgio. Le birre artigianali, il cuore del festival, hanno confermato le grandi potenzialità del prodotto e di occupazione lavorativa che crescono, in tutta Italia, sia in termini di fatturato che per dimensioni (oltre il 51% si avvale di personale a tempo indeterminato) e  in volumi di birra prodotti, ossia 445 mila hl in media in un anno sul territorio nazionale (Report Unionbirrai/Altis)  

Suggestive le night con i sei concerti live ( Livido Rock,  Tito and the Chicken Raiders,  Four Sex Magik Peppers – Red Hot Chili Peppers Tribute Band, Organicanto,  i Sex Mutants rock band e l’esibizione dei Kronoos, una compagnia di artisti con abilità fisiche eccezionali che hanno intrattenuto il pubblico con un’esibizione acrobatica accompagnata da fuoco, combattimenti e fiabe)  i sei Dj del Serendipity e dell’Urban che hanno accompagnato e fatto ballare il pubblico fino a tarda notte. 

I dati della compagna di comunicazione e dei social legati all’evento e all’hastag Welovebeer sono dati importanti ai fini di una lettura volta alla promozione del territorio umbro e del lago Trasimeno in particolare sul territorio nazionale:  il sito welovebeer.it ha avuto 5.991 accessi dal 1 agosto, i post su facebook sono stati visualizzati da 98.430 persone, il video promozionale ha avuto 14.509 visualizzazioni e 3.240 il video girato all’apertura del festival, otto pagine per un totale di 60 articoli su google news e web,  twitter con @lovebeerumbria ha avuto 13.700 impression ed è stato visitato da 1.110 persone, l’hastag welobeer ha avuto 186,097 impression e il top contributor è stato @trasimenolake a cui va tutto il nostro ringraziamento. Simpatica la favorite di Heather Parisi al tweet durante l’esibizione dei Sex Mutans che hanno rivisitato in chiave rock la famosissima “Cicale Cicale”. I nostri auguri anche ai futuri sposi di Cortona che sono venuti a festeggiare l’addio al nubilato e celibato a Welovebeer sabato sera.  L’appuntamento è al prossimo anno più spumeggianti che mai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento