menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visti per Voi: il "Pulcinella Quartet" a Solomeo in prima mondiale

Solomeo: il teatro Cucinelli ha l’onore di ospitare la prima mondiale di “Pulcinella Quartet” della Compagnia Virgilio Sieni. Uno spettacolo che mette in sintonia di spirito l’elemento coreutico e quello musicale, entrambi ispirati a una straordinaria modernità. Una musica che, per corrispondere ai moti del cuore e al respiro dei polmoni, non poteva che essere eseguita in diretta dall’autore, Michele Rabbia. Il quale sintonizza il ritmo delle percussioni col silenzio simbolico del gesto.

Perché Pulcinella non è solo uno stereotipo napoletano, ma sintetizza il mestiere di vivere nell’atto creativo che supera il limite dell’abitudinario. Perché un Pulcinella è in ognuno di noi e riscrive la storia delle nostre singole avventure esistenziali per farne universale macrostoria. Anche le movenze, talvolta “goffe”, dei quattro ballerini esaltano la bellezza dell’imperfezione, oscillando costantemente tra il vuoto e il pieno, declinate in tanti assoli che si ricompongono in unità.

La musica di Michele Rabbia e le coreografie di Virgilio Sieni (premio Ubu 2000) ricreano unioni e incrinature, perfezioni e imperfezioni, il dentro e il fuori di ciascuno di noi. Fino a divenire linguaggio universale, nuovo esperanto da tutti compreso: anche da chi non conosca la sintassi della danza. Fino a farci riconoscere, nel fiatone dei coreuti, come in quello di tutti noi, di non essere altro che “fragile fibra dell’universo”.

I quattro ballerini (Claudia Caldarano, Maurizio Giunti, Lisa Rabatut e Davide Valrosso) hanno sensibilità e professionalità da vendere. E fa piacere scoprire che uno spettacolo di livello internazionale scelga Solomeo per il debutto. E che il Centro di Produzione Virgilio Sieni abbia individuato come partner il Teatro Stabile dell’Umbria, insieme alla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli. Per portare nel mondo il nome di una provincia, la nostra, in una dimensione tutt’altro che “provinciale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento