menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vinarelli, c'è chi anticipa i tempi: il Maestro Raffaele Tarpani è già operativo

Aspettando i Vinarelli, in corso Vittorio Emanuele 19, a Torgiano. Domani va in onda la spettacolare 34.ma edizione e, mentre gli acquarellisti di tutta Italia preparano i colori da diluire nel vino, c’è chi anticipa i tempi.

Accade all’esterno del bar “Al diciannove”, davanti al quale scalda i motori uno dei pittori perugini più solidi e affermati.

Si tratta del Maestro Raffaele Tarpani, accreditato allievo dell’aeropittore Gerardo Dottori, validato da centinaia di mostre in tutto lo Stivale, nonché docente di lusso in liberi corsi di pittura. Stavolta, però, Tarpani ha portato colori, tavolozze, cavalletti e tutto l’armamentario pittorico lungo il corso torgianese per mettersi a disposizione dei passanti e dei numerosi visitatori che affollano la cittadina del vino.

Sono in tanti a fermarsi per curiosare. Lui invita – specialmente le belle ragazze (foto) – a cimentarsi nella pittura, tra pennelli e combustioni. Ne escono così delle opere collettive di singolare sapore naïf, che però conservano lo stigma della sua inconfondibile pittura.

Tarpani è lì tutte le sere, dall’11 al 20 di agosto, ad eccezione del giorno 17, quando anche lui non si sottrarrà al fascino dei vinarelli di cui lascerà un paio di preziosi esemplari, che andranno a ruba, per far guadagnare qualche soldino alla pro loco

Il gestore del bar, il giovane Niccolò Urru, non sta nella pelle. E offre un bicchiere a chi si ferma. Tarpani fa assaggiare ai più simpatici – tirandolo fuori con fare circospetto – un goccio di “assenzio”, in linea con la più rigorosa tradizione di Modigliani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento